Si masturba in chiesa e aggredisce un agente, arrestato giovane italo-africano

Si masturba in chiesa e aggredisce un agente, arrestato giovane italo-africano
(Websource/Archivio)

Un uomo di 29 anni, originario del Kenya e di recente divenuto cittadino italiano, è stato arrestato dopo essersi masturbato all’interno del Duomo di Vicenza durante una Messa. Qualche giorno prima lo stesso ragazzo era stato denunciato per atti osceni in luogo pubblico dopo essere stato sorpreso a masturbarsi all’interno di una boutique di Zara, sempre a Vicenza ed in seguito alla denuncia gli era stato dato ordine di lasciare la città.

Si masturba durante la Messa e viene arrestato

Non contento della precedente bravata il giovane italo-kenyota residente a Thiene è entrato nel Duomo di Vicenza nel corso della funzione di mercoledì 11 aprile. Una volta iniziata la messa, l’uomo si è seduto su una panca e incurante della presenza dei parrocchiani e del luogo sacro in cui si trovava si è abbassato la zip ed ha cominciato a masturbarsi. La vergognosa scena è stata notata da una ventitreenne vicentina la quale, disgustata, ha fatto notare quanto stava succedendo alla madre. La donna allora ha immediatamente chiamato la polizia che è intervenuta sul luogo tempestivamente, grazie alla presenza di una volante in zona.

Gli agenti hanno chiesto al giovane di seguirli nella volante, ma questo ha cominciato ad innervosirsi sostenendo di non aver fatto nulla di male. Forzato ad entrare nella volante, ha reagito violentemente una volta che gli agenti lo hanno fatto uscire per portarlo in centrare, colpendo uno dei due agenti con due pugni in faccia. Immobilizzato dall’altro agente l’uomo è stato arrestato con l’accusa di atti osceni in luogo pubblico resistenza ed aggressione a pubblico ufficiale.

Luca Scapatello