Nelle sette sataniche i bambini vengono abusati anche dai nonni

sette satanicheLe sette sataniche posseggono il mercato della pedofilia che, nell’85% dei casi, è compiuta su bambini dai 4 ai 12 anni, dai loro stessi familiari.
I bambini vengono così immolati nelle messe nere e nei riti satanici, di cui si parla sin troppo poco.
Il dottor Claudio Foti, psicoterapeuta del centro Hansel e Gretel di Torino, invece, racconta di una famiglia, anche molto nota, che sembrava un modello, agli occhi di chi la osservava dall’esterno, ma che nascondeva un segreto orrendo.

Luca, uno dei figli di soli 8 anni, non voleva più rimanere a casa dei nonni, dove sapeva di trovare lo zio Gabriele. Il piccolo, da un po’ di tempo, assumeva degli atteggiamenti che alludevano a pratiche sessuali.
Quando finalmente il papà riuscì a fargli raccontare come mai compiva quei gesti, parlò proprio dello zio Gabriele: “Zio fa delle cose che non vuole che ti racconti … zio dice che poi mi dimentico tutto. Ma io non mi dimentico niente!” (Non riportiamo, per delicatezza, altre frasi più esplicite, espresse dal piccolo abusato).

L’orrore dei genitori di Luca diventò tangibile, quando si comprese che anche il fratellino di Luca di 3 anni aveva subito la stessa sorte.
Ma non finiva li. Cominciò la causa contro lo zio e Luca continuava a fare disegni inquietanti, che descrivevano il suo stato d’animo, poi aggiunge una strega.
Quando gli venne chiesto chi rappresentasse lui disse: “La nonna” e aggiunse: “Tu lo sai chi è il più cattivo di tutti, papà? Il nonno!

E il racconto di Luca proseguì, svelando dei particolari raccapriccianti e gettando i suoi genitori nello sconforto più totale e nei sensi di colpa, per non essersi accorti di nulla.
I nonni avevano portato lui e il fratellino in un canile e li avevano chiusi nelle gabbie. Luca aveva visto degli uomini con le maschere che lo costringevano a bere calici con urina e sperma.
Il racconto di Luca apre scenari terrificanti che devono ricordarci che il numero verde anti sette (800-228866) della Comunità Papa Giovanni XXIII riceve ben 5mila chiamate all’anno.

Antonella Sanicanti

Segui tutte le nostre News anche attraverso il nuovo servizio di Google News, CLICCA QUI