Importante! Ecco il numero verde per le vittime delle sette: 800228866

Importante! Ecco il numero verde per le vittime delle sette: 800228866
Sette

Delle persone vittime delle sette si occupa la Comunità Papa Giovanni XXIII, grazie ad un’iniziativa che ebbe origine nel 2002.
La Comunità, fondata da don Oreste Benzi, si preoccupa anche delle vittime di maghi e truffatori che propongono riti ingannevoli, spesso malefici, a coloro che, invece, cerano sollievo e soluzioni spirituali.

Il Servizio AntiSette cerca di fare chiarezza, in primo luogo, nella mente delle persone che non sanno di incappare in intrichi spirituali e, poi, nella società, immersa in una sorta di soporifero disordine spirituale, che da spazio a reclutatori di satana, spesso artefici di inganni conclamati.
I ciarlatani o i seguaci di Satana non fanno che aumentare la sofferenza o provocarla, in tutte quelle persone che incontrano e a loro si affidano, pieni di speranza o ignari del pericolo cui vanno incontro.
Ad ispirare l’iniziativa del Servizio AntiSette fu una vicenda molto particolare e realmente accaduta.

La Polizia aveva scovato un gruppo di satanisti, che girava tra stabilimenti balneari e scuole, in cerca di nuove vittime, anche minorenni.
I ragazzi, che accettavano il loro rinvito a partecipare a delle feste heavy metal, venivano drogati e coinvolti in riti di vampirismo, di trafugamento di cadaveri e molto altro.
I satanisti documentavano il tutto, per poter tenere quelle vittime, per sempre, sotto il loro giogo.

Fu, allora, che la Magistratura pensò di chiedere l’ausilio della Comunità Papa Giovanni XXII che, poi, non ha mai smesso di occuparsi di quei casi.
Il Servizio AntiSette denuncia che esistono vari gruppi spiritualmente pericolosi, come le psicosette, le sette magico-esoteriche, fino ad arrivare ai satanisti, agli spiritisti, a stregoni e maghi.

Queste pseudo religioni acchiappano giovanissimi e adulti, oggi adescabili anche via etere.
Il 40% dei casi avvengono nel Nord dell’Italia, i rimanenti tra il Centro e il Sud.
Il Servizio AntiSette della Comunità Papa Giovanni XXIIII offre incontri personalizzati, risposte telefoniche o via mail, nonché contatti con sacerdoti, anche esorcisti, e, se necessario, con le forze dell’ordine.
Ricordiamo che la Polizia di Stato ha creato la S.A.S. (Squadra Anti Sette), proprio a questo scopo.

Antonella Sanicanti