Santuario della Madonna del Boschetto: dove Maria apparve alla giovane

Il santuario di Nostra Signora del Boschetto di Camogli, a Genova, si trova sopra il punto in cui Maria, nel 1518, apparve a una giovane pastorella.

Il Santuario di Nostra Signora del Boschetto a Camogli, nella città metropolitana di Genova – foto web source

La giovane si chiamava Angela Schiaffino, e a lei Maria chiese di fare edificare una prima cappella. A cui seguì la costruzione dell’attuale santuario, con l’annesso monastero e convento, tra il 1612 e il 1631.

I numerosi ex voto che testimoniano le grazie della Vergine

Il 30 agosto 1818, in occasione del terzo centenario dell’apparizione mariana, Pio VII concesse l’incoronazione dell’immagine taumaturga. Il 27 marzo 1955 Pio XII proclamò invece Nostra Signora del Boschetto patrona della città di Camogli.

All’interno del santuario si trova una eccezionale raccolta di ex voto legati ad eventi, in particolare, di marineria, di pesca e di trasporto marittimo, di ogni epoca storica a partire dalla costruzione del santuario.

Un’antica foto dall’alto del Santuario di Nostra Signora del Boschetto a Camogli, nella città metropolitana di Genova – foto web source

La costruzione del Santuario della Madonna del Boschetto

Nella vicina struttura si scorge una particolare divisione a tre navate. Le decorazioni sono in arte barocca e la volta affrescata ritrae la scena dell’apparizione di Maria nel boschetto in cui era situata l’edicola, attorno cui i cittadini di Camogli costruirono la chiesa.

Davanti all’ingresso dell’edificio c’è un antico olmo. La cantoria, voluta dall’ex rettore don Piero Benvenuto, scomparso nel 2000, porta il suo nome. Nel piazzale si scorgono ancora i resti dell’edificio preesistente, ovvero la prima cappelletta votiva costruita subito dopo l’evento miracoloso dell’apparizione della Beata Vergine.

La comunità dei “boschettini” che tiene viva la devozione

Nel quinto centenario delle apparizioni, nel 2018, un gruppo di “boschettini” ha deciso di unirsi e fondare un comitato che ad oggi si occupa di mantenere viva l’attenzione nei confronti di questo meraviglioso luogo di culto, all’interno di cui tanti fedeli hanno rivolto le loro speranze e le loro preghiere alla Vergine, che non è mai mancata nel fare sentire ad ognuno di loro la sua presenza materna.

L’interno del Santuario di Nostra Signora del Boschetto a Camogli, nella città metropolitana di Genova – foto web source

Il messaggio divino che Maria affidò tanti secoli fa alla giovane fanciulla, a cui segnò la mano affinché fosse creduta, ha preceduto molti prodigi che continuano ancora oggi ad accompagnare il popolo di Camogli, che ricambia con grande devozione filiale.

Giovanni Bernardi

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Lalucedimaria.it scrivendoci al seguente indirizzo: [email protected]