Madonna del Carmelo: così ti salverai dal Purgatorio

Oggi, San Simone Stock (1165c.a.-1265, Inghilterra), Priore dell’Ordine della Vergine del Carmelo, ne è considerato anche il Patrono.

San Simone Stock
San Simone Stock – photo web source

L’Ordine era sorto sul monte Carmelo, in Galilea (Israele), nel XII secolo.
A soli 12 anni, lasciata la famiglia, Simone aveva deciso di vivere da eremita, appostandosi -si dice- sotto una quercia. Per quello il suo nome era divenuto “Stock”, ossia “tronco d’albero”.
Iniziò a predicare la Parola del Signore, viaggiando e visitando molti villaggi e, solo in seguito, divenne Carmelitano e sacerdote.

Padre Simone Stock – la promessa della Madonna del Carmelo

Esattamente 60 anni dopo la sua vocazione, all’età di 82 anni, fu nominato Priore dell’Ordine e sistemò la Regola dei Carmelitani. Ne diffuse il culto in Europa e li trasformò in mendicanti. Nei secoli successivi alla sua morte, si raccontava di quel San Simone (così definito da sempre dai suoi adepti) che aveva visto la Madonna. Gli aveva parlato dello scapolare e di come avrebbe evitato le pene del Purgatorio a chi lo avesse indossato.

 

Madonna del Carmelo
Madonna del Carmelo – photo web source

L’apparizione, secondo le ricostruzioni, era avvenuta il 16 Luglio del 1251.
La Madonna del Carmelo aveva detto: Prendi, figlio dilettissimo, prendi questo scapolare del tuo Ordine, segno distintivo della mia Confraternita, privilegio a te e a tutti i Carmelitani. Chi morrà rivestito di questo abito non soffrirà il fuoco eterno; questo è un segno di salute, di salvezza nei pericoli, di alleanza di pace e di patto sempiterno”. Quello fu il segno di sicura protezione della Vergine e simbolo del ricordo della croce, che abbracciamo per amore di Cristo.

Antonella Sanicanti

Segui tutte le nostre News anche attraverso il nuovo servizio di Google News, CLICCA QUI

 

 

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Lalucedimaria.it scrivendoci al seguente indirizzo: [email protected]