Recitiamo il Rosario meditando l’ultimo messaggio della Madonna, parole forti che toccano il cuore

 

 

Commento al messaggio a Mirjana 2 giugno 2017

 

 

1° decina: Cari figli, come negli altri luoghi dove sono venuta, così anche qui vi chiamo alla preghiera.

Pregate: per coloro che non conoscono mio Figlio; per quelli che non hanno conosciuto l’amore di Dio; contro il peccato; per i consacrati; per coloro che mio Figlio ha chiamato, perché abbiano amore e spirito di forza per voi e per la Chiesa. Pregate mio Figlio e l’amore che sentirete con la sua vicinanza, vi darà forza e vi preparerà alle opere buone che farete nel suo nome. Figli miei, siate pronti, questo tempo è una pietra miliare, per questo io vi chiamo nuovamente alla fede e alla speranza, vi indico la strada da seguire, ossia le parole del Vangelo. Apostoli del mio amore, il mondo ha così bisogno delle vostre mani alzate verso il cielo, verso mio Figlio, verso il Padre Celeste, è necessaria molta umiltà e purezza di cuore. Abbiate fiducia in mio Figlio e sappiate che potete sempre migliorare. Il mio cuore materno desidera che voi, apostoli del mio amore, siate piccole luci del mondo, che illuminiate là dove le tenebre desiderano regnare e che con la vostra preghiera e amore mostriate agli altri la strada giusta e salviate anime. Io sono con voi. Vi ringrazio.

2 decinaFigli miei, siate pronti, questo tempo è una pietra miliare, per questo io vi chiamo nuovamente alla fede e alla speranza, vi indico la strada da seguire, ossia le parole del Vangelo.

Il termine: “Pietra miliare” si usa per indicare un’opera o un fatto che costituisce un momento fondamentale nell’evoluzione storica o culturale di una civiltà. Infatti, molti interpreti hanno tradotto questa parte del messaggio con “questo tempo è un punto di svolta”, intendendo che il mondo, nel suo cammino è a un punto di svolta. Ci sono dei passaggi decisivi nel cammino delle persone, nella storia di una nazione e anche di tutta l’umanità, incroci nei quali, le scelte che si fanno determinano la direzione che poi sarà seguita per chissà quanto tempo, quindi tali scelte, condizioneranno inevitabilmente in bene o in male, la vita anche delle generazioni future. La Pietra miliare, è una colonna disposta al bordo di una strada per segnalare le distanze, in questo caso l’accento cade sulla Regina della Pace e il mistero di Medugorje, che appare come la “pietra miliare” che la Provvidenza ha messo sul cammino della storia umana per indicare che questo è un tempo di importanza fondamentale, siamo ad un punto decisivo, le scelte di oggi segneranno in modo determinante il futuro dell’umanità. Maria ci avvisa: Figli miei, siate pronti, questo tempo è un punto di svolta… vi indico la strada da seguire, ossia le parole del Vangelo”.

3 decina Apostoli del mio amore, il mondo ha così bisogno delle vostre mani alzate verso il cielo, verso mio Figlio, verso il Padre Celeste

Chi può compiere queste scelte necessarie per orientare in senso positivo il cammino dell’umanità, chi ne ha davvero il potere e le capacità? Forse Angela Merkel, Donald Trump, Vladimir Putin, Silvio Berlusconi, Matteo Renzi, Beppe Grillo? Sono loro che sanno cosa veramente è bene o male per questa umanità e hanno il potere di migliorare il mondo? Sono coloro che controllano le banche, il fondo monetario mondiale che salveranno il mondo? Sono loro che sono disposti a dare la loro vita per voi? Solamente Dio che vi ha creati, vi ama a tal punto che è disposto a dare la sua vita per voi, solo Lui sa come fare, quali leve toccare per condurre l’umanità in una direzione davvero positiva, solo Lui ha il potere di farlo. Dio ferma la sua azione di fronte alla nostra libertà e interviene subito quando glielo chiediamo, con la preghiera. La preghiera è il modo concreto che Dio ci ha dato per esercitare la nostra libertà nei suoi confronti, appena lo invochiamo Egli arriva, subito dona lo Spirito Santo a chi glielo chiede, non vuoi che Dio entri nella tua vita, non pregare. Il mondo ha bisogno di una trasfusione di Spirito Santo, Dio desidera donarlo, ma bisogna chiederlo: “Apostoli del mio amore, il mondo ha così bisogno delle vostre mani alzate verso il cielo, verso mio Figlio, verso il Padre Celeste”.

4 decina Cari figli, come negli altri luoghi dove sono venuta, così anche qui vi chiamo alla preghiera. Pregate: per coloro che non conoscono mio Figlio; per quelli che non hanno conosciuto l’amore di Dio… per i consacrati; per coloro che mio Figlio ha chiamato,

Con questa richiesta di pregare per tante categorie di persone, Maria conferma, per l’ennesima volta, che approva e benedice il nostro modo di pregare, infatti i nostri Cenacoli pregano proprio cosi, per varie categorie di persone: per i consacrati, per chi non conosce l’amore di Dio, per coloro che Gesù ha scelto, per gli ammalati, per le famiglie, per i disoccupati, per i politici… Siamo vicini alla Solennità di Pentecoste, il giorno in cui su Maria e gli Apostoli che pregano insieme nel Cenacolo, scende il dono dello Spirito Santo; non c’è giorno migliore per descrivere il mistero dei nostri Cenacoli, in essi, Maria prega insieme ai suoi apostoli e si rinnova il prodigio della Pentecoste, grazie alle vostre preghiere lo Spirito Santo scende di nuovo e può operare nel cuore di tanti. È una vera trasfusione di Spirito Santo, di amore, di bontà, di speranza, di cui il mondo ha urgente bisogno: “Apostoli del mio amore, il mondo ha così tanto bisogno delle vostre mani alzate verso il cielo”. Cari Apostoli voi siete “donatori spirituali” che con le vostre preghiere immettete sangue nuovo, il sangue di Cristo, nel cuore del mondo. Maria è con noi, ci conferma in questo cammino e ci ringrazia, è prima di tutto per la sua benedizione materna, che in pochi anni siamo diventati 1.015 Cenacoli, sparsi in quasi tutto il mondo, anzi, credo che Maria desideri un cenacolo in ogni famiglia, infatti siamo piccole luci e per diradare le tenebre che avvolgono il mondo di queste piccole luci bisogna accenderne davvero tante.

5 decina “sappiate che potete sempre migliorare”

Ce lo ha detto il mese scorso e ce lo ripete anche oggi: sappiate che potete sempre migliorare. Maria apprezza e ringrazia per quello che stiamo facendo, lo benedice e allo stesso tempo desidera che i nostri Cenacoli crescano e producano più frutto. In un altro messaggio ci aveva detto che uniti a suo Figlio e uniti tra di noi nella preghiera possiamo guarire il mondo, possiamo cambiare tutto. Ecco chi ha il vero potere di far sì che, in questo momento decisivo della sua storia, il mondo prenda una direzione decisamente positiva: sono coloro che offrendo la propria sofferenza rinnovano per sé e per altri la forza redentiva della croce di Gesù; sono coloro che pregando consentono a Dio di operare per la salvezza del mondo: “Apostoli del mio amore, il mondo ha così tanto bisogno delle vostre mani alzate verso il cielo” Ecco lo strumento che la Provvidenza ci mette a disposizione per orientare in positivo il cammino del mondo: la Preghiera! Abbiamo questo potere, lo stiamo utilizzando? La nostra preghiera è così tanta che si vedono i suoi effetti benefici sul dramma di milioni profughi? La nostra preghiera è fatta così bene che ne vediamo gli effetti positivi per i cristiani perseguitati? La nostra preghiera è così ricca di fede da rimuovere gli ostacoli alla pace tra Israele e i Palestinesi? Siamo così uniti con Gesù e tra di noi che la nostra preghiera consente a Dio di far arrivare, per la Siria, il tempo della Pace? La nostra preghiera è così generosa che consente a Dio di moltiplicare pochi pani e pochi pesci per sfamare milioni di affamati? Maria ci insegna che la preghiera ha tutto questo potere e anche di più, è evidente che per arrivare a quei risultati dobbiamo ancora migliorare tanto. Un Apostolo non può accontentarsi di aver mosso pochi passi, la missione che Maria ci affida ci sospinge, ad arrivare con la nostra preghiera fino ai confini del mondo, fino alla fine dei tempi. Maria per aiutare l’umanità a prendere la strada giusta in questo tempo decisivo, conta soprattutto sulle preghiere dei suoi figli. Perciò invito tutti a fare un passo in avanti, certo la crescita ha i suoi tempi e bisogna avere la pazienza di fare un passo alla volta, ma quel passo per favore facciamolo, ogni Apostolo della Pace chieda nella preghiera a Maria: “cara madre quale passo, il prossimo mese, posso fare per aiutare meglio i tuoi progetti di pace?”

Il Signore Gesù vi benedica e vi moltiplichi!

p. Silvano