Qual è l’età giusta per sposarsi? Ecco cosa dice uno studio

Il matrimonio, una scelta importante per chi si sente chiamato a questa speciale vocazione. La scienza, avrebbe cercato di fare alcuni calcoli su come e quando è meglio fare questo passo.

Esiste davvero un momento ideale dal punto di vista dell’età per il matrimonio, o c’è altro da tenere in considerazione?

sposi
photo web source

L’età ideale per il matrimonio?

Sposarsi: in tanti aspettano questo momento da tutta una vita e c’è chi, invece, non se la sente o dice di stare bene come sta. Ognuno di noi fa una scelta di vita  che non deve essere discussa in modo alcuno, perché ognuno ha “una propria personale vocazione”.

C’è a chi vivere insieme tutta una vita può far paura, e a chi invece non vede l’ora di coronare questo sogno. Sono dei punti di vista, tutti rispettabilissimi, che portano dietro di sè una storia di vita Ma c’è un punto sul quale anche la scienza ha deciso di pronunciarsi: esiste un’età giusta per sposarsi? Certo: tutti qui risponderete: “Da giovani”. Perché sposarsi ad un’età più avanzata non è più possibile?

Ma anche no: il SI lo si può dire a tutte le età ed il Signore lo benedice e lo proteggerà sempre. Lo studio degli scienziati, però, è partito anche dalle scelte fatte a seconda di quando, ciascuno di inizia a prendere in considerazione l’idea del SI per tutta la vita. C’è chi ci pensa (e lo fa anche) a 18 e dovrebbe farlo a 20 anni, chi a 25 e dovrebbe a 28.

Lo studio: quale sarebbe l’età giusta per sposarsi

Un gruppo di matematici della University of New South Wales, in Australia ha affermato che tutto è tutto basato su una formula chiamata “regola dell’arresto ottimale”: i ricercatori hanno eseguito un particolare calcolo delle probabilità attraverso dei parametri, uno su tutti quello dell’età in cui il matrimonio è considerato una possibilità da un lato, e quella in cui inizia a essere una “necessità” dall’altro.

Da qui, poi, il risultato di un’età giusta, secondo certi criteri. Certo: si tratta di studi con finalità matematiche, come ad esempio, scegliere l’età giusta per sposarsi ed evitare (o perché no) ridurre anche drasticamente poi il numero dei divorzi.

LEGGI ANCHE: Un matrimonio di vero amore capace di andare oltre la malattia

Il matrimonio: una vocazione che Dio benedice a qualunque età

Ma fino a quando si può essere d’accordo? Il matrimonio, lo dicevamo, è una vocazione. E come tutte le vocazioni, essa può esserci sia in età giovane che in quella adulta e matura. Il Signore può chiamare a qualunque età. Certo: da giovani, l’arrivo dei figli, una famiglia che si crea con tante prospettive che realizzano a pieno un desiderio.

Questo non significa, però, che la vocazione al matrimonio non possa, anche, arrivare più avanti (come dimostrano anche le vocazioni alla vita consacrata che, arrivano, anche oltre la “canonica età giovanile”). Ci sono delle differenze fra chi sceglie di sposarsi prima o dopo una certa età.

Ma ribadiamo e precisiamo che, a conclusione del tutto, non deve esserci solo un numero o un’età “di necessità o possibilità” a dirci quando dire il SI o meno. Perché Dio stenderà la sua mano e la sua protezione, sia su di un’unione fatta fra due ragazzi di 20 anni, che su due persone più adulte di 70.

Lui non fa differenze in questo. Se alla base c’è il rispetto reciproco, l’amore vicendevole e la fiducia, non c’è età che tenga per sposarsi. E il Signore, dall’alto, guiderà gli sposi nel loro cammino di vita.

LEGGI ANCHE: Il matrimonio in chiesa è valido quando uno dei due sposi è ateo? | Una risposta sorprendente

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Lalucedimaria.it scrivendoci al seguente indirizzo: redazione@lalucedimaria.it