Il Presidente polacco Andrzej Duda raccoglie una particola – Video

Il Presidente polacco Andrzej Duda raccoglie una particola
Presidente Andrzej Duda

Il Presidente polacco Andrzej Duda raccoglie una particola, che sarebbe andata persa.
Se qualcuno pensa che essere cristiani e doverlo dimostrare siano ardui compiti, azioni che richiamano riti antichi e superati, potremmo dare uno sguardo alla condotta di coloro che, pur essendo personaggi pubblici, non hanno nessuna vergogna di mostrare che Dio, la fede in lui, la fiducia nella sua onnipotente grazia, vengono prima di ogni altra cosa al mondo.

Così, in un momento in cui si mettono in discussione i valori autentici e si fanno passare per leciti tutti i capricci dei qualunquisti e dei detentori di verità personali e arbitrarie, riproponiamo un breve video, che ritrae Andrzej Duda, il Presidente della Polonia, che, durante la Santa Messa domenicale, celebrata a Varsavia dal Cardinale e Arcivescovo della Capitale, Monsignor Kazimierz Nycz, non solo si reca all’altare per ricevere l’Eucarestia, ma se ne prende cura.

Infatti, nel momento in cui si accorge che una delle particole, delle ostie, è caduta a terra, a causa del vento forte, velocemente si alza e va a recuperarla, prima che qualcuno la calpesti, prima che quel pezzo di Corpo di Cristo venga perduto per sempre.
La raccoglie, dunque, la protegge e la riporta al celebrante.
Tutti noi siamo chiamati a fare un gesto del genere, dal primo all’ultimo, perché -come sappiamo bene- in ogni particola consacrata- è realmente presente Cristo vivo, il nostro salvatore.

Renderci conto di questo miracolo, che avviene ogni volta, che un sacerdote, in una qualsiasi delle chiese esistenti del mondo, innalza al cielo la preghiera eucaristica, ci potrà, forse, aiutare a consapevolizzare l’enorme privilegio che abbiamo nel poter seguire le orme di Cristo.
E’, questo, un privilegio che, però, richiede qualche responsabilità, come quella di non tirarsi mai indietro, nel dimostrare che sappiamo intessere, ogni ambito della nostra esistenza, dei Comandi e dell’amore di Dio.

Antonella Sanicanti