Le preghiere da recitare il giorno dell’Epifania del Signore

Nella solennità dell’Epifania si festeggia la manifestazione di Gesù al mondo. Ecco alcune preghiere da recitare in questo giorno.

I Re Magi adorano Gesù Bambino
photo web source

Oggi, nel giorno dell’Epifania, si celebra solennemente le manifestazione di Gesù al mondo. Anche se non molti lo sanno, non si festeggia solo il momento in cui venne adorato dai Magi.

I momenti della sua manifestazione che si ricordano oggi sono invece tre: la manifestazione a Betlemme, quando Gesù bambino è adorato dai magi; nel Giordano,  quando viene battezzato da San Giovanni Battista, unto dallo Spirito Santo e chiamato Figlio da Dio Padre; alla festa di nozze a Cana di Galilea, quando mutò l’acqua in vino nuovo, manifestando la sua gloria.

Ecco alcune preghiere per ricordare questo giorno in cui Dio si è manifestato a noi, dandoci la gioia di essere salvati.

Preghiere da recitare il giorno dell’Epifania

O Dio, che in questo giorno, con la guida della stella, hai rivelato alle genti il tuo unico Figlio, conduci benigno anche noi, che già ti abbiamo conosciuto per la fede, a contemplare la grandezza della tua gloria.
Amen.

O Dio vivo e vero,
che hai svelato l’incarnazione del tuo Verbo
con l’apparizione di una stella
e hai condotto i Magi ad adorarlo
e a portargli generosi doni,
fa’ che la stella della giustizia
non tramonti nel cielo delle nostre anime,
e il tesoro da offrirti consista
nella testimonianza della vita.
Amen.

Lo splendore della tua gloria, o Dio, illumini i cuori
perché, camminando nella notte del mondo,
alla fine possiamo arrivare alla tua dimora di luce.
Amen.

Preghiere da recitare all'Epifania
photo web source

Preghiera ai Re Magi

O perfettissimi adoratori del neonato Messia,
Santi Magi, veri modelli del cristiano coraggio,
che nulla vi sgomentò del gravoso viaggio
e che prontamente al segno della stella
seguiste le divine aspirazioni,
ottenete a noi tutti la grazia che a vostra imitazione
s’abbia sempre di andare a Gesù Cristo 
e di adorarlo con viva fede quando entriamo nella sua casa,
e gli offriamo continuamente l’oro della carità,
l’incenso dell’orazione, la mirra della penitenza,
e non decliniamo giammai dalla strada della santità,
che Gesù ci ha insegnato così bene col proprio esempio,
prima ancora che con le proprie lezioni;
e fate, o Santi Magi, che ci si possa meritare dal Divin Redentore
le sue elette benedizioni qui sulla terra
ed il possedimento poi della gloria eterna.
Così sia.

Tre Gloria. Amen.

Elisa Pallotta

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Lalucedimaria.it scrivendoci al seguente indirizzo: [email protected]