Preghiera di oggi 8 agosto alla Madonna di Valverde

La Madonna appare a un pericoloso malfattore ed è straordinario ciò che avviene: lui si converte all’istante.

Madonna di Valverde
photo web source

Il brigante ogni giorno si appostava nel bosco costeggiante la strada che dalla città di Catania giunge fino alla via antica in prossimità della “vallis viridis”, oggi detta Valverde.

Fu lì che gli si presentò la Madonna. Era il 1399 e un cittadino catanese di nome Egidio si stava recando ad Aci, e conosceva bene il pericolo che stava per affrontare passando in quella strada. Si affidò così alla Madonna e alla sua protezione, dato che era molto devoto. Dopo un buon tratto di strada, l’assassino gli saltò addosso. Agitando il pugnale, lo minaccia di morte.

L’intervento salvifico di Maria

Tutto a un tratto però una voce sale da un cerchio di luce. “Dionisio, Dionisio, non toccare il mio devoto!”, disse la voce. Il brigante ritirò subito il pugnale. “Deponi quell’arma e cessa questa vita di brigantaggio”, disse ancora la voce.

Buttando lontano l’arma con cui aveva compiuto molti delitti si chinò ai piedi della malcapitata vittima della sua aggressione, implorandone il perdono.

Dionisio tornò nella sua caverna per piangere amaramente dei suoi peccati. Lì la Madonna gli appare ancora, confortandolo e invitandolo ad avere fiducia nell’infinita misericordia del Signore. Gli disse anche di raggiungere il sacerdote per chiedergli il perdono, invitando sia i sacerdoti che i fedeli a salire in processione fino al colle di Valverde.

Fu così che in questo frangente Maria indicò a tutti il luogo in cui avrebbe dovuto essere costruito il santuario a lei dedicato, con i soldi racimolati barbaramente da Dioniso attraverso le sue violenze. Così la processione avvenne la mattina dopo. Tutti, clero e popolo, videro uno stormo di gru volteggiare in cielo e posarsi nel luogo in cui sorge oggi il Santuario.

Preghiera alla Madonna di Valverde

Madonna di Valverde, Vergine dallo sguardo dolce.

Tu che hai scelto questo luogo come tua dimora
e qui amministri la bontà e la misericordia,
accoglimi nella tua ‘Tenda’ e insegnami la strada.

Donami la saggezza della vita e aumenta la mia fede.
Aiutami a conoscere e ad amare il tuo Gesù.

Fà di me uno strumento del suo amore e
ridonami la ‘speranza’ in un mondo più giusto.

Proteggi la mia famiglia e tutti coloro che sono
nel bisogno.

Ti prego per il Papa.
Accogli il ‘desiderio’ degli ammalati e delle persone
anziane.

Manda santi sacerdoti e ferventi religiosi alla Chiesa.
Donami la forza di combattere il male con il bene.

Ti voglio bene, Madonna mia.

Amen!
Ave Maria

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Lalucedimaria.it scrivendoci al seguente indirizzo: [email protected]