Preghiera di oggi 6 agosto alla Madonna di Lezzeno

Di fronte a chi la supplicava la Vergine di Lezzeno annunciò il miracolo, lacrimando sangue. Chiediamole anche le grazie necessarie.

Madonna di Lezzeno
photo web source

La devozione alla Madonna di Lezzeno risale al 6 agosto del 1688, quando al contadino Bartolomeo Mezzora avvenne qualcosa di straordinario mentre stava stava lavorando nei campi a Lezzeno, una frazione di Bellano oggi in provincia di Lecco.

Il brutto temporale che spaventò il contadino

In quella data speciale, infatti, il tardo pomeriggio si scatenò un furioso temporale che portò l’uomo a rifugiarsi all’interno di una piccola cappella che lui stesso aveva fatto costruire, dove vi era conservato un medaglione di gesso molto particolare.

In questo, vi era raffigurata l’immagine di una Madonnina che si venerava nella vicina Nobiallo con il titolo di Regina della Pace. Non appena il contadino, preso dalla disperazione, cominciò a rivolgersi a Lei chiedendo di risparmiare i suoi preziosi vigneti dal temporale che stava infuriando, successe l’impensabile.

La piccola immagine cominciò a piangere sangue

La Madonnina aveva infatti preso a piangere sangue. L’uomo fu invaso dallo stupore e cominciò a correre in paese con tutte le sue forze, per raccontare l’accaduto. Sarà l’arcivescovo di Milano a confermare la veridicità di quanto era successo davanti agli occhi del contadino.

L’uomo aveva acquistato quel particolare medaglione durante un pellegrinaggio, e aveva deciso di posizionarlo in quella chiesa proprio al fine di pregare Maria ogni qualvolta vi sarebbe passato davanti. Era infatti molto preoccupato per ciò che sarebbe potuto capitare ai suoi vigneti, e quindi al suo raccolto.

Cominciarono le processioni spontanee verso Maria

Da anni infatti aveva sentito di racconti, tramandati dai suoi avi, in cui si narrava di raccolti distrutti dal cattivo tempo. Una volta, nel 1341, l’alluvione aveva addirittura distrutto la chiesa. Quando però tutti, accorsi, videro la Madonnina piangere capirono che il miracolo era compiuto, e che non dovevano più avere paura.

LEGGI ANCHE: Santuario della Madonna delle Lacrime di Lezzeno, sul Lago di Como

La notte seguente fu organizzata una processione spontanea di fedeli, e negli anni i pellegrinaggi spontanei furono sempre più numerosi. Folle di devoti, infatti, chiedevano grazie alla Madonna miracolosa, e due anni dopo il prodigio venne costruita la chiesa. L’oggetto di gesso, con sopra l’immagine della Madonna delle lacrime, venne trasferito nel 1706 nel Santuario, sopra l’altare maggiore, in una nicchia fra gli angeli dorati.

Preghiera alla Madonna di Lezzeno

O pietosissima Vergine Maria,
tu che hai sempre a cuore le vicende dei tuoi figli
e da sempre ci sei vicina come Madre premurosa e provvidente,

accogli le nostre preghiere e donaci quelle grazie
che sono necessarie per il nostro bene spirituale e fisico.

Le tue lacrime sono tanto preziose agli occhi di Gesù, o Madre.
Per queste tue lacrime lo supplichiamo di assisterci
nel difficile cammino della vita,
che a volte ci presenta delle prove difficili
e di donarci ciò che chiediamo con tutto il cuore
per il bene nostro e dei nostri cari (…)

Gesù e Maria,
siate sempre la nostra pace e la nostra gioia.

Amen.

Giovanni Bernardi

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Lalucedimaria.it scrivendoci al seguente indirizzo: [email protected]