Potente preghiera dell’abbraccio al fratello che ha bisogno di Cristo

Come ci abbraccerebbe il Signore nostro, Gesù Cristo?

Dovremmo chiederci più spesso se stiamo diventando davvero ad immagine di Cristo, se agiamo come farebbe lui, se abbracciamo il fratello in difficoltà come farebbe lui.

Abbraccio di Gesù
photo web source

Come lui, dovremmo essere in grado di farci carico dei problemi e delle paure del fratello; come lui dovremmo saper abbracciare per trasmettere amore incondizionato, per dire all’altro che può contare su qualcuno.

Gesù non ci abbandona e ci insegna a trasformare ogni nostro gesto in un abbraccio figurato, che accolga l’altro e dica quanto desiderio abbiamo di attuare il messaggio evangelico, nella vita di ogni giorno.

Preghiera dell’abbraccio

Signore, insegnami a dare abbracci che accarezzino l’anima e siano tenerezza che avvolge
il cuore che li riceve.
Insegnami a dare abbracci con ogni parola, che rallegri la persona che la riceve.
Le mie parole siano piene di tenerezza e amore e non lascino spazio alla tristezza.
Aiutami a voler dare degli abbracci che soddisfino le necessità di affetto dei miei fratelli.
Che essi guariscano e restituiscano la gioia, sostengano chi sta per cadere e rialzino chi è abbattuto.

Dammi, Signore, la delicatezza di dare abbracci spirituali che abbraccino, seppur a distanza, quelli che amo di più.
La vicinanza fisica non sia un impedimento per dire loro quanto li amo.
Ogni abbraccio sia dal fondo dell’anima e porti loro la tua grazia e la tua benedizione,
perché tu vivi lì.
Donami la sensibilità di capire chi ha bisogno di un abbraccio e di darglielo senza scusa o falsi scrupoli.

Insegnami a regalare abbracci che spezzino tutte le paure, che abbattano ogni barriera
perché nascano il vero amore e l’amicizia sincera.
Donami il coraggio di dare abbracci che durino minuti e si prolunghino tutta la vita.
Abbracci che siano eterni perché l’amore non finisce mai.
Donami, Signore, la capacità di abbracciare con lo sguardo facendo così sentire amato
chi condivide le mie giornate.
Non permettere, Signore, che perda la meravigliosa capacità di abbracciare col corpo e con l’anima
coloro che amo.

Perché il tempo, la vita e le opportunità passano e il mio essere rimpicciolisce
quando non offro tutto ciò che è in me come dono, e non lo regalo.
Donami, Signore, il desiderio e la sincerità per amare in ogni abbraccio.
Prestami le tue braccia, il tuo Cuore amorevole e il tuo sguardo, perché ogni abbraccio
che donerò da oggi in poi derivi dal tuo amore. Amen.

Antonella Sanicanti

Segui tutte le nostre News anche attraverso il nuovo servizio di Google News, CLICCA QUI

Fonte: Aleteia

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Lalucedimaria.it scrivendoci al seguente indirizzo: [email protected]