Ecco come Pompei si prepara alla festa del Santo Rosario

Pompei La città di Pompei si sta preparando alla Supplica della prima domenica di Ottobre che, da sempre, si recita alle ore 12. Quest’anno, quello è lo stesso giorno (domenica 7 Ottobre) in cui ricorre anche la Festa della Beata Vergine Maria del Rosario.

Una coincidenza, questa, che rafforza la potenza del Rosario e della Vergine Maria, contro le insidie del mondo, contro il male ed ogni inganno, e che quest’ anno si avvale del suggerimento di Papa Francesco, di aggiungere alla recita del Santo Rosario (almeno per questo mese) la preghiera del “Sub Tuum Praesidium” (rivolta alla Vergine Maria) e quella di Papa Leone XIII (rivolta all’Arcangelo San Michele).

A Pompei, le celebrazioni sono iniziate già il 5 Ottobre, nel ricordo del Beato Bartolo Longo. Oltre alla Santa Messa, quel giorno, si prepara una processione per le vie della città, presieduta dall’ Arcivescovo di Pompei, Monsignor Tommaso Caputo, con le reliquie del promotore del Santuario della Beata Vergine del Rosario di Pompei e della rivista “Il Rosario e la Nuova Pompei”.

Il 6 Ottobre si volge, invece, una veglia, in preparazione al giorno 7, con la Santa Messa di mezzanotte celebrata dall’ Arcivescovo Tommaso Caputo.
Domenica 7 Ottobre, poi, il Cardinale Mario Zenari, Nunzio apostolico in Siria, proclamerà la Supplica alla Madonna.

A lui si uniranno tutti i fedeli presenti al Santuario campano (se ne prevedono almeno 50.000) e quelli del mondo intero, che (nelle chiese delle proprie parrocchie) reciteranno la preghiera che, nel lontano 1883, scrisse il Beato Bartolo Longo.
Sul sagrato del Santuario la banda “Bartolo Longo – Città di Pompei” accompagnerà il rito, preceduto dalla Santa Messa delle ore 10:30.
A celebrare la Santa Messa ci sarà l’ Arcivescovo Tommaso Caputo e tutti i Vescovi e i sacerdoti della città.

Antonella Sanicanti

Segui tutte le nostre News anche attraverso il nuovo servizio di Google News, CLICCA QUI