Giovane poliziotta uccisa: aveva fatto una terribile scoperta che le è stata fatale

Insieme al suo collega stavano svolgendo una importante indagine che l’ha portata a scoprire qualcosa di veramente angosciante. 

funerale
photo Getty Images

Laura era un’agente cattolica dell’FBI ed è stata uccisa perché cercava di difendere i più piccoli dai pericoli della rete. Stava, infatti, indagando su uno scambio di immagini pornografiche di bambini minorenni. La storia che ha sconvolto tutti.

Agente uccisa perché ha difeso dei bambini

La nostra comunità è devastata dalla morte di Laura che, non solo, si è impegnata per la sicurezza dei bambini durante la sua carriera, ma che ha insegnato educazione religiosa per i bambini nella parrocchia” – con queste parole, Monsignor Wenski ha ricordato la donna, agente dell’FBI, uccisa mentre stava facendo un’indagine.

Laura è stata uccisa insieme ad un altro agente, Daniel, mentre stava indagando su uno scambio di immagini porno di bambini. La coppia di agenti stava eseguendo un mandato federale nei confronti di un 55enne, David Lee Huber, sospettato proprio di aver scambiato immagini sessuali di bambini.

Quando gli agenti l’FBI si sono avvicinati alla sua porta, Huber avrebbe sbirciato attraverso la telecamera del campanello per poi aprire il fuoco sulle autorità con un’arma d’assalto. L’uomo ha ferito altri tre agenti, due dei quali sono stati ricoverati in ospedale. Lui si è poi suicidato. La notizia è stata riportata da “Fox News”.

Gavin e Damon, vostra madre era un eroe come ogni agente, ogni membro delle forze dell’ordine. Non sono celebrità; ma sono eroi. Le celebrità si mettono in mostra. Ma essere un eroe significa non lasciare che la paura ti travolga tanto da impedirti di aiutare il tuo prossimo.

Lei e tutti coloro che muoiono nell’esercizio del dovere sono eroi perché di fronte al male hanno risposto con fermezza e risolutezza per proteggere e servire il bene comune” – ha detto l’Arcivescovo ai figli della donna.

L’Arcivescovo: “La nostra comunità si stringe nel dolore”

Laura, nel corso nella sua carriera, ha protetto i giovani e vulnerabili dalla malvagità dei predatori sessuali: “Il vostro dolore è reale; e tutta la nostra comunità qui nel sud della Florida lo condivide con voi” – ha concluso il Vescovo rivolgendosi anche alla famiglia dell’altro agente ucciso.

Una commemorazione per Laura si è tenuta, anche, ai Miami Gardens: “Laura ha avuto un impatto così profondo sui genitori di alcune delle vittime che quando hanno scoperto che era stata uccisa nell’esercizio del proprio dovere, hanno immediatamente inviato le loro condoglianze all’Ufficio di presidenza.

LEGGI ANCHE: La Pornografia si può ritenere una Dipendenza? è un Peccato Mortale? Ecco la Risposta!

So che Laura fosse una donna di fede, una devota cattolica che frequentava la chiesa di Maria Ausiliatrice. Era una parte importante della sua vita e parte di ciò che era in tutto ciò che faceva” – ha dichiarato il direttore dell’FBI Christopher Wray.

Una donna che ha donato la sua vita per difendere i più piccoli e i più indifesi.

Fonte: iltimone.org

ROSALIA GIGLIANO

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Lalucedimaria.it scrivendoci al seguente indirizzo: redazione@lalucedimaria.it