I pericoli della (New Age) . Salvata da Dio volevano farmi abortire per forza…

21140-la-meditazione-sui-chakra

Oggi vi sono molte filosofie psicologiche, sociali e spirituali (New Age) che siano contrapposte alla fede in Dio. E quello che è successo a questa testimone, Margherita, che racconta cosa le è successo: “Avevo 23 anni e mi ero da poco sposata con Dario. Attraverso una collega conobbi e feci mio tutto quel mondo esoterico che è appunto terreno fertile della mentalità New Age. Qui iniziai un percorso molto forte tra magia, astrologia, superstizione, occultismo, yoga, meditazione trascendentale e medianicità. Così entrai a far parte di alcune sette. Era tutto un mondo complesso quello in cui mi muovevo. Piano piano cresceva sempre di più l’odio verso la Chiesa Cattolica”.

Questo percorso costrinse la testimone ad allontanarsi anche dalla madre, ma non soltanto da lei, perché poco dopo si rese conto che anche l’amore con suo marito Dario andava pian piano calando. “Così per qualche anno vissi un percorso molto intenso nella mia ricerca/conoscenza delle religioni alternative con un eccessivo attaccamento alle persone incontrate negli ambienti delle sette – prosegue -. I litigi con Dario ormai erano quotidiani e ci prendemmo così un periodo di pausa. Poco dopo ci riavvicinammo, ma fu un periodo breve”. Periodo breve che però porto lei e Dario ad una notizia inaspettata: Margherita aspetta un’altra figlia.

“Fu davvero un dono di Dio e che ci mise di fronte ad una situazione paradossale e incredibile. Se avessimo fatto la scelta sbagliata sarebbe stato la fine di tutto. Nella setta in cui ero inserita ventilarono l’idea di farmi abortire”, questa però ovviamente non fu la scelta di Margherita, che in quel momento si riavvicinò come non mai a Dario.“Vissi un anno completamente presa dal mio essere madre di due meravigliose bambine che mi donavano una gioia ritrovata. Al tempo stesso mi estraniai talmente dal mondo esterno, che Dario, preoccupato da questa “chiusura” andò a ricercare i vecchi amici della setta. Così mi trovai di nuovo immersa in una esperienza esoterica”.