Perchè è necessario avere fede nelle prove

80_jesus-heals-a-man-born-blind_1800x1200_72dpi_2

Fede nelle prove future

Avendo ricordato la cura passata di Dio, nel v.3, Davide è capace di avere una forte fede in Dio per le prove future. Leggiamo il v.3.
“Anche se si accampasse un esercito contro di me, il mio cuore non avrebbe paura; anche se scoppiasse una guerra contro di me, anche allora avrei fiducia.” (Sal 27:3 LND)
Davide dichiara che se anche gli fosse successo il peggio, non avrebbe avuto paura. La base di questa certezza era la sua fede in Dio. Davide guardava all’Eterno per il futuro, ricordando la cura passata di Dio!
Ognuno di voi è stato curato in modo stupendo da Dio ripetutamente nel passato. Quindi, ognuno di voi ha motivo di dichiarare la liberazione passata di Dio. Facendo così, la vostra fede verrà fortificata per rimanere saldi nelle prove future, qualunque esse siano.
Infatti, ricordiamo Rom. 8:31: “Se Dio è per noi, chi sarà contro di noi ?”, cioè, chi potrebbe mai vincere contro di noi, se Dio, il Sovrano Signore dei signori, è per noi? Chiaramente, nessuno!
E se un nemico dovesse togliere i nostri beni materiali, tramite un inganno, o un furto, o dei mezzi ingiusti? Quella ingiustizia non potrà mai separarci dall’amore di Dio, e inoltre, Dio ha promesso di provvedere il necessario per quelli che cercano per primo il suo regno!
E se un nemico dovesse sparlare contro di noi, e spargere menzogne contro di noi? Ricordiamo le parole di Gesù:
“11 Beati sarete voi, quando vi insulteranno e vi perseguiteranno e, mentendo, diranno contro di voi ogni sorta di male per causa mia. 12 Rallegratevi e giubilate, perché il vostro premio è grande nei cieli, poiché così hanno perseguitato i profeti che furono prima di voi”.” (Mat 5:11-12 LND)
Non importa quello che gli altri dicono di noi, non importano le false accuse che fanno, perché noi abbiamo Gesù Cristo come Avvocato, presso il Padre, e quindi, le loro accuse false non possono influenzare Dio.
Se un nemico dovesse farci del male fisicamente, o perfino ucciderci? Non dobbiamo temere. Dio ha stabilito l’ora della nostra morte, e nessuno, nemmeno Satana stesso, può ucciderci un secondo prima del tempo stabilito da Dio. Poi, quando arriverà la nostra morte fisica, sarà meraviglioso, perché sarà il momento della liberazione da questo corpo di corruzione, e della nostra entrata nella presenza di Dio.
Oh cari, come Davide, anche noi possiamo dire, con piena fiducia, che non dobbiamo temere qualsiasi tipo di prova che potrebbe arrivarci, perché Dio è con noi. Possiamo essere fiduciosi nella cura di Dio, qualsiasi sia la battaglia.