Pedofilia e psicosette. C’è il diavolo dietro, ma nessuno lo dice

Nelle scorse settimane in tutta Italia perquisizioni delle forze dell’ordine hanno portato allo scoperto una rete impressionante di produzione e scambio di materiale pedopornografico.

Diavolo
Pedofilia e psicosette. Dietro dei terribili fatti di cronaca che si leggono in questi giorni c’è lo zampino del demonio, ma nessuno lo dice (photo Gettyimages)

Materiale osceno, sanguinario, ripugnante. Ci sono state decine e decine di perquisizioni e di arresti per detenzione, diffusione e produzione di questo tipo di materiale. Nei giorni seguenti a questi scandali, sono arrivate alla ribalta delle cronache le terribili vicende della psicosetta di Novara, dove un uomo presiedeva riti magici e orge ai danni di povere ragazze e bambine abusate e inconsapevoli.

La rete satanista dietro gli osceni fatti di cronaca

L’evidenza è, purtroppo, i livelli di perversione demoniaca a cui le abitudini della società contemporanea ci stanno trasportando. Non si può infatti parlare di questo tipo di fenomeni limitando il tutto al solo argomento della sessualità. Al contrario, certi fatti richiamano la necessità di andare più a fondo sugli usi e i costumi della nostra società. Sulle abitudini che una classe di persone, imbevuta di ideologia legata a un falso progresso sociale, scientemente porta avanti e cerca di diffondere anche agli altri.

diavolo appare a Firenze arrestato capo setta
photo web source

La malvagità di queste azioni, va detto, proviene con larga evidenza dall’opera del demonio. Alcune sono esplicitamente azioni di carattere satanico e satanista. Non si tratta infatti solamente di una deviazione perversa di certe persone che commettono questo genere di reati, ma di un’azione del maligno che usa queste persone per diffondere il suo verbo infernale tra gli uomini. Esoterismo, violenza anti-cristiana, simboli massonici e demoniaci. Di tutto questo, nei media si è parlato pochissimo.

Pedofilia e psicosette: dietro c’è satana, ma nessuno lo dice

Il grande problema del satanismo, anche nel nostro Paese, è infatti troppo spesso sottovalutato. Oggi però, come mostrano in maniera evidente le cronache, stiamo vivendo un vero e proprio scontro tra Bene e male, tra Luce e tenebre. I cristiani, che sanno bene da che parte stare, e non hanno paura di scovare il male dietro le pieghe della cronaca, non hanno paura di chiamarlo con il proprio nome. Ognuno di noi è chiamato alla preghiera contro l’azione del maligno, e ad invitare il prossimo a fare altrettanto.

setta
photo web source

Bisogna unire infatti tutte le proprie forze per ricacciare negli inferi satana, che con le sue azioni cerca di trascinare a sé l’intera umanità, giorno dopo giorno. Specialmente in un periodo storico in cui il crollo delle certezze e dei valori morali ci ha lasciati tutti più soli e abbandonati agli eventi della società, di una società che abbandonato la fede in Dio per rifugiarsi nell’inseguimento delle proprie vanità e dei propri peccati. Dietro i quali il demonio si nasconde, camuffandosi con abilità, per azzannarci con i suoi artigli.

Puntare il dito contro tali obbrobri intacca la narrazione dei potenti

Parlare di tutto questo, purtroppo, non farebbe altro che recare danno al progetto globalista portato avanti da anni dai potenti di questa terra. Per questo tutto tace. I fatti ad esempio di Bibbiano hanno mostrato, in Italia, uno squarcio vergognoso di come l’ideologia quando unita al potere arbitrario delle istituzioni generi mostri di una violenza inenarrabile. Capaci di entrare in casa da un momento all’altro per strappare via i propri figli semplicemente presentando la tessera di bravi “assistenti sociali”.

Papa Ratzinger - Esperimento Kentler
Benedetto XVI più volte ha parlato dello scandalo della pedofilia che si aggira dietro le quinte della propaganda mediatica dei potenti, ma nessuno lo ha ascoltato. Il caso tedesco dello psicologo Helmut Kentler ha mostrato con chiarezza la verità delle sue parole

Il caso tedesco dello psicologo e docente Helmut Kentler, che dal 1969 fino al 2003 ha gestito una capillare rete di pedofilia studiata a tavolino in maniera indisturbata e con il vergognoso e complice appoggio delle istituzioni tedesche, è solo un tassello di questo grande mosaico demoniaco che piano piano si va costruendo nelle nostre società. La Germania si è trovata scoperta e al centro di una trama raccapricciante di perversione e oscenità, e nessun media ha approfondito la questione. Ci si è solamente limitati a diffondere il lancio di agenzia in cui si è parlato della notizia.

Esplode la pedofilia in Germania, ma nei media tutto tace

A Muster, cittadina di 300 mila abitanti, 11 persone sono state arrestate per avere abusato di numerosi bambini, causando tre vittime. A Lugde, a circa 130 chilometri da Munster, una storia di un campeggio in cui centinaia di bimbi sono stati sottratti alle famiglie e abusati è ancora più inquietante. Come è possibile che dietro questi atti indicibili non ci sia dibattito? E che, al contrario vicende, come quelle del cardinale australiano George Pell, nel momento dell’arresto finiscono in tutte le prime pagine del pianeta, e nel momento del rilascio per insussistenza del reato, ci sia un totale e assoluto silenzio?

Diavolo
Diavolo (websource)

Insomma, il tema del satanismo e della pedofilia è all’ordine del giorno, ma solo quando questi fatti scandalosi interessano la Chiesa vengono riportati. In casi contrari, quando il rischio è quello di incrinare una certa narrazione che ci vuole diretti verso un progresso di “magnifiche sorti e progressive”, avviene un vero e proprio insabbiamento mediatico.

Pedofilia. La durezza di Gesù contro chi scandalizza i piccoli

Dice infatti Gesù nel Vangelo di Matteo (18-5): “Chi accoglie anche uno solo di questi bambini in nome mio, accoglie me. Chi invece scandalizza anche uno solo di questi piccoli che credono in me, sarebbe meglio per lui che gli fosse appesa al collo una macina girata da asino, e fosse gettato negli abissi del mare. Guai al mondo per gli scandali! È inevitabile che avvengano scandali, ma guai all’uomo per colpa del quale avviene lo scandalo!

Se la tua mano o il tuo piede ti è occasione di scandalo, taglialo e gettalo via da te; è meglio per te entrare nella vita monco o zoppo, che avere due mani o due piedi ed essere gettato nel fuoco eterno. E se il tuo occhio ti è occasione di scandalo, cavalo e gettalo via da te; è meglio per te entrare nella vita con un occhio solo, che avere due occhi ed essere gettato nella Geenna del fuoco”.

Gesù Cristo - Quaresima

C’è bisogno di pregare con forza e perseveranza, affinché il male non diffonda il suo verbo infernale tra gli uomini, e affinché gli uomini stessi non si rendano complice della sua opera immonda.

Giovanni Bernardi

Segui tutte le nostre News anche attraverso il nuovo servizio di Google News, CLICCA QUI

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Lalucedimaria.it scrivendoci al seguente indirizzo: [email protected]