Papa Francesco: “Un viaggio Apostolico di grazia e di speranza”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:15

Papa Francesco parte per l’Oriente: è iniziato il suo viaggio Apostolico che lo porterà in Thailandia e in Giappone.

papa francesco viaggio
photo Getty Images

E’ il 32esimo viaggio per Papa Francesco e, come ogni volta prima di partire, si è fermato a pregare a Santa Maria Maggiore, presso l’immagine della Vergine Maria.

Papa Francesco in viaggio verso l’Oriente

Un viaggio particolare quello scelto da Papa Francesco: verso l’Oriente, verso le terre della nuova evangelizzazione. Il suo 32esimo viaggio Apostolico lo porterà in Thailandia e in Giappone: “Confido che la mia visita vi incoraggi nel cammino del rispetto e dell’incontro che conduce a una pace sicura e che dura nel tempo, che non torna indietro. La pace ha questo di bello, che quando è reale, non indietreggia: la si difende con i denti” – ha detto Francesco in uno dei video messaggi inviati alle popolazioni che lo aspettano.

Il viaggio di Papa Bergoglio per portare sostegno e incoraggiamento a un piccolo gregge di cristiani e favorire l’incontro e il dialogo con le altre religioni, per promuovere la pace e la difesa della vita nella sua pienezza.

Le linee guida del suo viaggio

Papa Francesco ha scelto delle vere e proprie linee guida per il viaggio: “C’è un sentimento di stima per questi popoli. Stanno facendo sforzi concreti per trovare un’armonia tra le loro popolazioni multietniche e multireligiose e, per loro, ho un senso di profonda gratitudine”.

L’aereo del Santo Padre, partito ieri sera da Fiumicino, è atterrato questa mattina in Thailandia. Tanti i giornalisti che hanno accompagnato il Papa in questo viaggio: “Buonasera, grazie per avermi accompagnato in questo viaggio, grazie per il vostro lavoro, fa tanto bene alla gente essere informata, conoscere queste culture che sono lontane dall’Occidente” – ha detto loro.

In visita ai Santuari e agli ospedali

Un viaggio intenso, con un programma altrettanto intenso, è quello che attende il Pontefice: l’accoglienza al suo arrivo da parte delle autorità locali, ma soprattutto la scelta di avere sua cugina, suora missionaria da più di 50 anni in Oriente, come sua interprete per l’intero viaggio. Domani faranno seguito i saluti istituzionali, l’incontro al St – Louis Hospital e la visita al Santuario del Beato Nicolas Bunkred Kitbamrung, morto di tubercolosi nel 1944, dopo essere stato imprigionato durante i suoi tentativi di evangelizzazione del Nord del Paese.

La tappa in Giappone, invece, lo porterà a Nagasaki dove furono uccisi nel XVI secolo San Paolo Miki e i suoi 25 compagni martiri e l’incontro a Tokyo con le vittime del triplice disastro di Fukushima nel 2011.

Papa Francesco: “Prego perché sia un viaggio ricco di grazia”

Come di consuetudine, Papa Francesco prima di partire si è recato nella Basilica di Santa Maria Maggiore a Roma per affidare il suo viaggio Apostolico alla Vergine Maria: “Chiedo a tutti di pregare, affinché questi giorni del suo viaggio siano ricchi di grazia e gioia”.

ROSALIA GIGLIANO

Fonte: vaticannews.va

Segui tutte le nostre News anche attraverso il nuovo servizio di Google News, CLICCA QUI

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Lalucedimaria.it scrivendoci al seguente indirizzo: [email protected]