Papa Francesco: “Sul piccolo germoglio si poserà lo Spirito di Dio” – Video

Avere un cuore umile e servire i più piccoli: Papa Francesco ci racconta come può “germogliare in noi lo Spirito di Dio”.

“Dio inizia a rivelarsi nella piccolezza che però non significa chiusura in sé”: questo il messaggio di Papa Francesco da Santa Marta.

Papa Francesco: “Un cuore umile”

Papa Francesco, in questo periodo di Avvento, ci invita ad avere un cuore umile: “Guardiamo sempre a ciò che è piccolo. Il profeta Isaia ci annuncia che un germoglio spunterà dal tronco di Iesse, un virgulto germoglierà dalle sue radici. La promessa di un germoglio che spunterà e che cosa è più piccolo di un germoglio? Eppure su di lui si poserà lo Spirito del Signore”.

“Le cose piccole del mondo”

Il Santo Padre ci rivela che la presenza di Dio nel mondo incomincia così, dalle cose più piccole: “La rivelazione di Dio si fa nella piccolezza. La piccolezza sia umiltà. I grandi si presentano potenti, pensiamo alla tentazione di Gesù nel deserto, come Satana si presenta potente. Invece le cose di Dio incominciano germogliando da un seme piccolo”.

Lo Spirito sceglie il piccolo perché non può entrare nel grande, nel superbo, nell’autosufficiente. E’ al cuore piccolo che avviene la rivelazione del Signore. Pensate agli studiosi di teologia: essi non sono coloro che sanno tante cose di teologia. Sanno tutto ma sono incapaci di fare teologia perché la teologia si fa in ginocchio, facendoci piccoli.

Il vero pastore, anche se sacerdote, Vescovo, Papa, Cardinale, chiunque sia, se non si fa piccolo, non è un pastore. E questo vale per tutti: da quello che ha una funzione che sembra più importante nella Chiesa, alla povera vecchietta che fa le opere di carità di nascosto” – ha continuato Francesco.

Papa Francesco: “Chiunque, nella comunità cristiana, si faccia piccolo”

In una comunità cristiana dove i fedeli, i sacerdoti, i Vescovi non prendono questa strada della piccolezza, manca il futuro, crollerà. Il Regno di Dio germoglia nel piccolo, sempre nel piccolo, il seme piccolo, il seme di vita. San Tommaso dice così: “Non spaventarsi delle cose grandi: non spaventarsi, andare avanti”; ma nello stesso tempo, tenere conto delle cose più piccole, questo è divino. Un cristiano parte sempre dalla piccolezza” – ha proseguito il Pontefice.

papa francesco santa marta
photo web source: tv2000.it

“Accogliamo Gesù nel nostro piccolo cuore”

Papa Francesco, infine, ci illustra come, anche nel nostro quotidiano e nella nostra preghiera, possiamo essere piccoli ed umili: “Se io nella mia preghiera mi sento piccolo, con i miei limiti, i miei peccati, come quel pubblicano che pregava in fondo alla chiesa, vergognoso: “Abbi pietà di me che sono peccatore”, andrai avanti.

Ma se tu ti credi di essere un buon cristiano, pregherai come quel fariseo che non uscì giustificato: “Ti rendo grazie, Dio, perché sono grande”. No, ringraziamo Dio perché siamo piccoli”.

Facciamoci piccoli ed accogliamo a cuore aperto Gesù che viene.

ROSALIA GIGLIANO

Fonte: vaticannews.va

Segui tutte le nostre News anche attraverso il nuovo servizio di Google News, CLICCA QUI

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Lalucedimaria.it scrivendoci al seguente indirizzo: [email protected]