Messa e Adorazione, in diretta con il Papa oggi giovedì 2 Aprile – Video

ULTIMO AGGIORNAMENTO 8:44

Ogni giorno, la Messa da Santa Marta di Papa Francesco sarà un modo per accompagnare i fedeli in questo momento difficile.

Papa Francesco, per sentirsi vicino a tutti i fedeli, celebrerà ogni giorno la Messa alle ore 7,00 in streaming: “Sarò vicino a tutti voi”.

Papa Francesco: la Messa in diretta streaming

Papa Francesco celebra la Santa Messa alle ore 7,00 in diretta streaming dalla cappella in Santa Marta: “Sono qui a pregare e a celebrare la Santa Messa per ognuno di voi. In particolare sono vicino a tutti gli ammalati, agli anziani”. Al termine della celebrazione, prima della benedizione finale, il Pontefice ci dona quotidianamente alcuni minuti di silenzio difronte al Santissimo Sacramento.

Papa Francesco Messa Santa Marta 2 Aprile 2020

In questo giovedì della V settimana di Quaresima, Papa Francesco invita, nell’antifona, tutti i fedeli a mantenere fisso lo sguardo su Cristo. Gesù è la sola speranza che non ci delude: “Cristo è mediatore della nuova alleanza perché, mediante la sua morte, coloro che sono stati chiamati ricevano l’eredità eterna che è stata loro promessa” (Eb 9,15).

“Ci sono tanti senzatetto oggi”. Preghiamo per loro

Bergoglio ha sottolineato come questi giorni di dolore e di tristezza evidenziano tanti problemi nascosti. Problemi che esistono da sempre. Così il Papa ha invitato a pregare per tutti i dimenticati e lo ha fatto invocando una grande santa dei nostri tempi: Chiediamo a Santa Teresa di Calcutta che risvegli in noi il senso della vicinanza a tante persone che nella società, nella vita normale, vivono nascoste ma, come i senzatetto, nel momento della crisi, si evidenziano così”.

Papa Francesco: “Il Signore non dimentica, non dimentica mai”

Il Signore si è sempre ricordato della sua alleanza. Lo abbiamo ripetuto nel Salmo responsoriale. Il Signore non dimentica, non dimentica mai. Sì, dimentica soltanto in un caso, quando perdona i peccati. Dopo aver perdonato perde la memoria, non ricorda i peccati. Negli altri casi Dio non dimentica. La sua fedeltà è memoria”. Siamo noi che troppo spesso, presi dalla nostra quotidianità fatta di ansie e paure ci dimentichiamo di Lui che è Padre

“Ognuno di noi è un eletto”

Il Papa ha quindi voluto sottolineare che nulla è a caso neanche il nostro essere cristiani. Ognuno di noi è un eletto, nessuno sceglie di essere cristiano fra tutte le possibilità che il “mercato” religioso gli offre, è un eletto. Noi siamo cristiani perché siamo stati eletti. In questa elezione c’è una promessa, c’è una promessa di speranza.

Così Bergoglio ci ha richiamati al nostro ruolo, alla nostra responsabilità di essere cristiani. Una responsabilità che va dimostrata con i fatti, oltre alle parole: Il cristiano è cristiano non perché possa far vedere la fede del battesimo: la fede di battesimo è una carta.  Tu sei cristiano se dici di sì all’elezione che Dio ha fatto di te, se tu vai dietro le promesse che il Signore ti ha fatto e se tu vivi un’alleanza con il Signore: questa è la vita cristiana.

Cos’è il peccato

Papa Francesco ha quindi ricordato che il peccato è non accettare l’elezione e noi “eleggere” tanti idoli, tante cose che non sono di Dio; non accettare la speranza nella promessa, andare, guardare da lontano le promesse, anche tante volte, come dice la Lettera agli Ebrei, salutandole da lontano e fare che le promesse siano oggi con i piccoli idoli che noi facciamo; e dimenticare l’alleanza, vivere senza alleanza, come se noi fossimo senza alleanza.

Papa Francesco Messa e Adorazione Santa Marta 1 Aprile 2020
frame YouTube

La preghiera finale

Alla fine della celebrazione e dell’Adorazione, il Papa ha invitato tutti a cibarsi del Corpo di Cristo attraverso la Comunione Spirituale recitando questa preghiera: Gesù mio, credo che sei realmente presente nel Santissimo Sacramento dell’altare. Ti amo sopra ogni cosa e ti desidero nell’anima mia. Poiché ora non posso riceverti sacramentalmente, vieni almeno spiritualmente nel mio cuore. Come già venuto, io ti abbraccio e tutto mi unisco a Te. Non permettere che mi abbia mai a separare da Te.

ROSALIA GIGLIANO

Video: youtube/ San Giuseppe da Copertino

Segui tutte le nostre News anche attraverso il nuovo servizio di Google News, CLICCA QUI

 

 

 

Segui tutte le nostre News anche attraverso il nuovo servizio di Google News, CLICCA QUI

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Lalucedimaria.it scrivendoci al seguente indirizzo: [email protected]