Papa Francesco e quel suo gesto davvero inusuale

Il Santo Padre ha lasciato sorpresi tutti i presenti,  nessuno poteva immaginare un’azione da parte sua di così grande sensibilità. 

 

il papa e l'autista
Il papa e l’autista Renzo Cece – photo: famigliacristiana

Il Santo Padre, nel ringraziare il suo autista che va in pensione, ringrazia anche tutti i laici che, con amore e dedizione svolgono, ogni giorno, il loro lavoro all’interno delle mura Vaticane.

Papa Francesco: “Grazie al mio autista”

Il Pontefice, a termine dell’udienza generale del mercoledì, ha fatto un annuncio per un ringraziamento speciale: “Vorrei soffermarmi per ringraziare un laico che oggi va in pensione, Renzo Cece”. Si tratta dell’autista del Papa che, dopo una lunga carriera in Vaticano, va in pensione.

“Ha cominciato a lavorare a 14 anni, veniva in bicicletta. Oggi è l’autista del Papa. Ha fatto tutto questo. Un applauso a Renzo e alla sua fedeltà!” – ha continuato Francesco. Lo stupore negli occhi dei presenti perché, finora, nessun Pontefice aveva mai ringraziato pubblicamente i lavoratori (in questo caso uno in specifico) per ciò che, ogni giorno, svolgono all’interno del Vaticano.

Il ringraziamento a tutti i laici che lavorano in Vaticano

Un lavoro instancabile che, spesso, è in ombra perché l’attenzione è posta solo ed esclusivamente sul Papa e sui Cardinali: “E’ una di quelle persone che porta avanti la Chiesa col suo lavoro, con la sua benevolenza e con la sua preghiera. Lo ringrazio tanto, e anche approfitto dell’opportunità per ringraziare tutti i laici che lavorano con noi in Vaticano” – ha concluso Francesco.

Gli auguri del Papa per le ferie

Il Papa, infine, augura a tutti i presenti buone vacanze: “All’inizio di questo periodo di riposo e ferie, prendiamoci il tempo per esaminare la nostra vita per vedere le tracce della presenza di Dio che non cessa di guidarci. Buona estate a tutti e che Dio vi benedica”. Le udienze generali, infatti, sono sospese per tutto il mese di luglio.

Ascoltiamo, dalla viva voce di Francesco, il ringraziamento al suo autista.

Un ringraziamento che nessuno si sarebbe mai aspettato. Ma Papa Francesco l’ha fatto, lasciando di stucco tutti i presenti all’udienza.

Il Santo Padre, nel ringraziare il suo autista che va in pensione, ringrazia anche tutti i laici che, con amore e dedizione svolgono, ogni giorno, il loro lavoro all’interno delle mura Vaticane. Un applauso spontaneo per loro è partito dai presenti.

LEGGI ANCHE: Udienza generale: così Dio cambia i piani di San Paolo e i nostri

ROSALIA GIGLIANO

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Lalucedimaria.it scrivendoci al seguente indirizzo: [email protected]