Il Papa festeggia il suo onomastico con un gesto speciale

Un’attenzione, ovvero una sorta di “regalo” inverso che il Santo Padre ha fatto a chi non ha nulla nel giorno del suo onomastico.

In occasione della festa onomastica di Papa Francesco, alcuni poveri, nell’aula Paolo VI, riceveranno la seconda dose di vaccino. Un gesto, una sorta di “regalo” inverso che il Santo Padre ha fatto a chi non ha nulla nel giorno del suo onomastico. E saranno proprio questi 600 poveri che, poi, festeggeranno con Francesco la festa di San Giorgio.

Papa Francesco e il vaccino ai poveri

Il vaccino anti Covid sia per tutti” – aveva detto più volte, il Santo Padre. E così è stato. Saranno oltre 600 i poveri che, oggi, in occasione della festa di San Giorgio, riceveranno la seconda dose di vaccino. Poveri, fragili ed emarginati che saranno insieme al Pontefice in occasione del suo onomastico.

A dare l’annuncio è stata l’Elemosineria Apostolica: “Queste donne e questi fanno parte dei circa 1.400 beneficiari della campagna vaccinale iniziata durante la Settimana Santa dall’Elemosineria Apostolica in collaborazione con altre associazioni” – ha ricordato Monsignor Krajewski, elemosiniere.

Nel giorno del suo onomastico, “donare e non ricevere”

E saranno proprio loro a festeggiare l’onomastico con una piccola sorpresa a lui offerta nel giorno del suo onomastico. Come negli anni scorsi, “il Papa ha voluto donare qualcosa, e non ricevere nel giorno della sua festa, nel puro stile evangelico” – ha continuato l’Elemosiniere vaticano.

Dall’uovo di cioccolato di 20 kg ai poveri della mensa Caritas della Stazione Termini di Roma, alle corone del Santo Rosario donate ai giovani della Diocesi di Milano, ai respiratori per gli ospedali che affrontano la pandemia. Ed oggi le seconde dosi di vaccino ai poveri. Donare e non ricevere, questo è il motto di Papa Francesco.

I poveri festeggiano con il Papa

L’Elemosineria ha anche voluto ringraziare tutti coloro che hanno partecipato all’iniziativa del Vaccino Sospeso, “permettendo, con un piccolo gesto di prossimità, a paesi altrimenti impossibilitati di accedere al vaccino” – scrive nel comunicato.

Un gesto d’amore, fatto da Francesco, per chi non ha nulla, nel suo stile garbato e delicato, ma sempre con il sorriso sulle labbra. Buon onomastico Santità!

LEGGI ANCHE: Papa Francesco festeggia l’onomastico offrendo il gelato ai poveri

ROSALIA GIGLIANO

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Lalucedimaria.it scrivendoci al seguente indirizzo: redazione@lalucedimaria.it