Papa Benedetto XVI: il Conclave più breve della storia per la sua elezione

Sono passati 16 anni da quel 19 aprile del 2005 quando, con sorpresa di tutti, fu eletto il cardinal Ratzinger al soglio Pontificio.

papa benedetto xvi
photo web source

Il Cardinale Ratzinger, uno dei porporati più vicini a Giovanni Paolo II, mai avrebbe immaginato di esser scelto ed eletto come suo successore. Ma la fumata bianca dal Conclave arrivò pochi giorni dopo e, al balcone di San Pietro stava per affacciarsi Papa Benedetto XVI.

Il successore di Giovanni Paolo II

Il 2 aprile del 2005, Papa Giovanni Paolo II salì al cielo fra la commozione di tutti, in primis di coloro che gli erano stati vicino sino all’ultimo. L’8 aprile fu proprio il Cardinale Joseph Ratzinger a celebrare la solenne Messa funebre. Ma, mai avrebbe pensato che il Conclave, che di lì a poco si sarebbe aperto, avrebbe eletto proprio lui come successore del defunto Pontefice.

Un Conclave brevissimo, durato soltanto due giorni, il 18 e il 19 aprile. I Cardinali elettori avevano già le idee chiare. Era difficile scegliere il successore di Karol Wojtyla, ma lui poteva, lui era la persona più adatta per traghettare la Chiesa in un periodo di “passaggio”, dopo quasi 30 anni di guida da parte di Giovanni Paolo II.

In Conclave, i Cardinali avevano già deciso

Bastarono solo 4 scrutini per far si che i Cardinali decidessero di eleggere proprio il decano del collegio cardinalizio, Ratzinger. Nel Conclave che lo elesse, furono necessarie ben 77 preferenze, ossia i voti dei due terzi dei cardinali riuniti e aventi diritto di voto.

La mattina di quel 18 aprile, dopo la celebrazione della Santa Messa, i 115 Cardinali elettori, insieme al decano del collegio cardinalizio, si “chiusero” nella Cappella Sistina.

Gli iniziali orientamenti di voto erano verso il Cardinale Carlo Maria Martini, ma il primo scrutinio, che non era scontato avvenisse entro la giornata, ebbe esito negativo. Alle ore 20:05 uscì, dal comignolo della Cappella Sistina, una prima fumata nera. Fu solo dal secondo scrutinio in poi che i voti per il Cardinale Ratzinger aumentarono, fino al quarto di scrutinio. Erano le ore 17.50 del 19 aprile e, dal comignolo, uscì finalmente la fumata bianca.

LEGGI ANCHE: Benedetto XVI: uno splendido omaggio per i suoi 94 anni

Ratzinger eletto: la scelta del nome Benedetto XVI

Il Papa era stato eletto ed era proprio lui, Joseph Ratzinger, che assunse il nome di Papa Benedetto XVI: “Sono un semplice ed umile lavoratore nella vigna del Signore. Mi consola il fatto che il Signore sa lavorare ed agire anche con strumenti insufficienti e soprattutto mi affido alle vostre preghiere. Nella gioia del Signore risorto, fiduciosi nel suo aiuto permanente, andiamo avanti” – furono le sue prime parole da Pontefice.

Un Pontificato durato ben 8 anni, fino alla sua rinuncia, il 28 febbraio del 2013, quando assunse il titolo di “Papa Emerito”.

LEGGI ANCHE: I funerali di Giovanni Paolo II e l’omelia del futuro Papa Benedetto XVI – Video

ROSALIA GIGLIANO

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Lalucedimaria.it scrivendoci al seguente indirizzo: redazione@lalucedimaria.it