Coronavirus: a Palermo, la grigliata in barba alle regole

    Una Pasqua e una Pasquetta all’insegna del restare in casa per le norme di contenimento causa Coronavirus. Ma non tutti le hanno rispettate.

    palermo grigliata
    photo web source: strettoweb.com

    A Palermo, la Polizia ha scoperto un gruppo di persone che avevano organizzato una grigliata sul tetto del loro palazzo.

    Palermo: una grigliata sul tetto contro le regole

    In tutta Italia abbiamo rispettato, anche a Pasqua, le rigide norme di contenimento ed anti assembramento emanate dal Governo in materia di Coronavirus. Anche se la giornata è stata bella, calda e con il sole, abbiamo ascoltato la nostra coscienza e, da cittadini, abbiamo rispettato le regole che il nostro Stato ci ha impartito.

    Ma, forse, non tutti l’hanno fatto. La Polizia, infatti, ha fermato un assembramento di persone sul tetto di un palazzo a Palermo, intente ad organizzare una grigliata pasquale all’aria aperta.

    L’elicottero della Polizia li ha individuati

    Le forze dell’ordine hanno individuato il gruppo di persone grazie all’aiuto di un elicottero: decine erano le persone, anche alcuni minori, intenti a consumare una grigliata sul tetto in barba a tutte le regole e le norme emanate.

    Mentre loro cantavano, ballavano e consumavano il pasto, l’elicottero della Polizia che sorvolava la città li ha individuati e, dopo la segnalazione arrivata anche da alcuni cittadini del luogo, è iniziata l’operazione sgombero da parte delle forze dell’ordine. Segnalati ed individuati tutti i membri del gruppo e sequestrato tutto ciò che, questi, avevano portato con sé per effettuare “la gita” sul terrazzo.

    Palermo: “Ringrazio le forze dell’ordine” – dichiara il sindaco

    Non posso che esprimere gratitudine. Sono certo non essere solo mia ma di tutta la stragrande maggioranza dei palermitani e degli abitanti dello Sperone, alle forze dell’ordine che sono intervenute subito e in modo deciso” – ha dichiarato il sindaco di Palermo, Orlando.

    L’attività delle Forze dell’ordine per il controllo del territorio va avanti. Restare a casa ci aiuta a sconfiggere questo virus e a far sì che, quanto prima, possiamo tornare alle nostre quotidiane attività.

    Ma forse non tutti l’hanno ancora capito.

    ROSALIA GIGLIANO

    Segui tutte le nostre News anche attraverso il nuovo servizio di Google News, CLICCA QUI

    La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Lalucedimaria.it scrivendoci al seguente indirizzo: [email protected]