L’esorcista più anziano d’Italia compie 100 anni: Maria mi ha aiutato tante volte

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:15

Padre Francesco Cavallo ha da poco festeggiato il suo centesimo compleanno. Scopriamo chi è l’esorcista più anziano d’Italia.

(Websource/Archivio)

Divenuto sacerdote nel 1947, è stato ordinato esorcista sul finire del 1979 e da allora non ha mai smesso di aiutare e consigliare i fedeli.

L’aiuto della Beata Vergine durante gli esorcismi

Parlando di esorcismi, Padre Cavallo in un’intervista ha spiegato “l’importanza della divina benedizione che pone fine all’esorcismo: è una scudisciata efficacissima inferta allo spirito malefico”. L’esperienza accumulata negli anni gli fa dire con certezza che ciò che spinge i demoni è l’odio. D’altronde l’essenza stessa del demonio è pregna di un sentimento di rancore e invidia che si manifesta tramite l’odio.

Per tale motivo causa sofferenza alle persone possedute. Per fare capire a cosa si riferisce racconta di un esorcismo ad un ragazzo: “Gli chiesi quale fosse il numero dei demoni che lo tormentavano. Con voce rauca, ben diversa dalla sua, fu costretto a dire: ‘Siamo sei’, e mi dissero i loro nomi. Alla mia seconda domanda: ‘Poiché siete concordi nel tormentare questo giovane, c’è amore fra di voi?’ Questa la loro risposta: ‘Fra di noi non c’è amore, ma odio’.

Nel corso sella stessa intervista Padre Cavallo ha confermato anche che il nemico più potente di satana è la Madonna. In più di un occasione, infatti, proprio la protezione della Beata Vergine lo ha salvato dalle aggressioni degli indemoniati. A tal proposito ha dichiarato: “Più volte le persone possedute o vessate dal demonio hanno tentato di aggredirmi, ma non sono mai riuscite a toccarmi. Le loro mani, giunte a pochi centimetri dal mio viso, hanno trovato un invisibile ostacolo“. Alcuni di essi, aggiunge il sacerdote, hanno detto: “C’è quella lì che ti protegge”, riferendosi proprio alla Madre Celeste.

La vita di Padre Cavallo: missionario e esorcista

Padre Francesco Cavallo nasce a Bari il 16 novembre del 1919, anche se venne registrato solamente il 20 gennaio del 1920 (circostanza tipica in quegli anni). Sin da ragazzo mostra una spiccata propensione per la religione e la domenica non manca mai ad una Messa. Sarà proprio in chiesa che capirà che Dio lo aveva chiamato ad un compito importante, diventare un missionario. Quando comunicò la sua scelta alla famiglia ricevette dei pareri contrari, poiché la vita da missionario era pericolosa e si temeva che potesse morire lontano dalla sua terra.

Padre Cavallo, però, ormai aveva sentito la chiamata e diede ascolto al volere di Dio. Così nel 1940 partì per San Pietro in Vicoli (Ravenna) per il noviziato dei frati saveriani. L’anno seguente pronunciò il giuramento e venne ordinato frate, quindi si trasferì a Parma per gli studi di teologia. Conclusa l’istruzione teologica, nel 1947 venne mandato negli Stati Uniti, più precisamente a Boston. Nella città americana era appena stata fondata una comunità saveriana e gli venne dato il compito di accogliere le vocazioni dei giovani americani.

Dopo 13 anni fece rotta verso la Sierra Leone e negli anni ’70 venne richiamato in Italia per diventare Maestro dei Novizi. Infine nel 1979 venne ordinato esorcista da Monsignor Giovanni Bianchi e cominciò la sua nuova attività di supporto ai fedeli. Questo nuovo incarico lo ha portato ad operare a Santuario di Montevergine (Toscana) ed in quello di Pompei.

Il più anziano esorcista d’Italia compie 100 anni

Lo scorso 16 novembre Padre Cavallo, ora di stanza nella comunità dei Missionari Saveriani di Salerno, ha compiuto 100 anni. A festeggiarlo i confratelli, i superiori, l’Arcivescovo della diocesi di Salerno e una folla di fedeli. Ancora oggi il esorcista più anziano d’Italia continua ad operare. Intervistato da ‘Avvenire’ sulla sua attività di consulenza ai fedeli ha dichiarato: “Grazie alla bontà di Dio ho un certo bagaglio di esperienza. Interrogo le persone per capire se le loro sofferenze sono dovute a cause naturali, a delle malattie o se si tratta di fenomeni causati da satana. Ringrazio il Signore che mi ha conservato la lucidità mentale, così posso fare esorcismi, confessare, consigliare”.

Segui tutte le nostre News anche attraverso il nuovo servizio di Google News, CLICCA QUI

Luca Scapatello

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Lalucedimaria.it scrivendoci al seguente indirizzo: [email protected]