Padre Bamonte: “Halloween? Non è un gioco, ma una festa pericolosa”

Padre Francesco Bamonte ribadisce ancora una volta che la festa di Halloween non è un semplice gioco per bambini, bensì una pratica pericolosa che mette i giovani a contatto con un mondo settario.

Per la maggior parte delle persone e per le nuove generazioni la festa di Halloween non è altro che una festa in cui si celebra scherzosamente il mondo dell’occulto. Dietro a questa c’è un commercio imponente da 250 milioni di euro solo in Italia (dati Confesercenti), che coinvolge circa 17 milioni di italiani. Ma se è chiaro che la festa di Halloween è principalmente un affare commerciale degno di nota (al pari di quello che sta diventando nel mondo il Black Friday), c’è anche un lato oscuro dal quale bisogna salvaguardarsi? Halloween è anche un evento spiritico che può danneggiare le nostre anime? Secondo padre Francesco Bamonte, presidente dell’Associazione Internazionale Esorcisti, non vi è dubbio ed è per questo che i cattolici dovrebbero fare attenzione in questo periodo.

Padre Bamonte: “Halloween è un progetto più vasto che contrasta il cristianesimo”

Secondo il presidente degli esorcisti Halloween non è semplicemente una festa o un evento commerciale, ma un piano più ampio nel quale risiede il tentativo di introdurre i giovani alle pratiche magiche ed al paganesimo: “Halloween rientra in un progetto più vasto, fortemente sostenuto dai mass media che è non tanto quello commerciale, quanto quello di indurre l’opinione pubblica, in particolare i bambini, gli adolescenti e i giovani, a familiarizzare con mentalità occulte e magiche, estranee e ostili alla fede e alla cultura cristiana”, sostiene infatti padre Bamonte che poi aggiunge: “Vogliono che venga meno la visione cristiana della vita e si torni a quella pagana”.

Padre Bamonte avverte

Il ritorno alla cultura pagana sarebbe solo il primo passo verso l’ingresso di spiriti e presenze diaboliche nella vita di tutti, poiché questa familiarizzazione con le pratiche occulte può avere anche ripercussioni sul piano spirituale per chi le pratica: “La ricorrenza di Halloween incluso il periodo di tempo che la prepara – insiste padre Bamonte – è di fatto per alcuni giovani, un momento privilegiato di contatto con realtà settarie o comunque legate al mondo dell’occultismo, con conseguenze anche gravi non solo sul piano spirituale, ma anche sul piano dell’integrità psicofisica”. Se quanto sostenuto dall’esorcista fosse vero i nostri bambini sarebbero in serio pericolo, senza che i genitori se ne rendano conto.

Segui tutte le nostre News anche attraverso il nuovo servizio di Google News, CLICCA QUI

Luca Scapatello