Oggi 24 dicembre preghiamo Sant’Adele, la vedova fondatrice di un monastero

E’ stata la fondatrice, nonché badessa, del primo monastero di Pfalzel, nei pressi di Treviri. La sua santità è legata all’apostolato in Germania, insieme ad un altro Santo, Bonifacio.

La tradizione ci dice che è figlia di un re merovingio. Ma ciò che sappiamo è che, rimasta vedova, decide di donare la sua vita a Cristo.

sant'adele
photo web source

24 dicembre: Adele, la badessa vedova

In questo ventiquattresimo giorno del mese di dicembre, la chiesa venera Sant’Adele. Badessa e fondatrice e prima badessa del monastero di Pfalzel.

Secondo una tradizione, sarebbe stata figlia del re merovingio Dagoberto II e della principessa anglosassone Matilde, nipote di san Sigeberto III, sorella di santa Erminia di Oehren (che, secondo altre fonti, sarebbe stata sua madre) e nonna di san Gregorio di Utrecht.

Da vedova, dona la sua vita a Dio

Dopo la morte prematura del marito, da cui ha avuto un figlio, si sarebbe posta sotto la direzione spirituale di sSn Bonifacio e, attorno al 690, ha fondato il monastero di Palatiolum (Pfalzel), nei pressi di Treviri.

La tradizione vuole che questa Santa, rimasta vedova, entrasse nel monastero da lei stessa fondato, portandosi dietro il nipotino Gregorio. Durante la sosta nel monastero, San Bonifacio parla così bene delle verità evangeliche che il ragazzo, ammirato, decide di  seguirlo. Diviene uno dei suoi più zelanti discepoli.

La preghiera a Sant’Adele da recitare oggi

O spiriti celesti e voi tutti Santi del Paradiso, volgete pietosi lo sguardo sopra di noi, ancora peregrinanti in questa valle di dolore e di miserie.

Voi godete ora la gloria che vi siete meritata seminando nelle lacrime in questa terra di esilio. Dio è adesso il premio delle vostre fatiche, il principio, l’oggetto e il fine dei vostri godimenti. O anime beate, intercedete per noi!

Ottenete a noi tutti di seguire fedelmente le vostre orme, di seguire i vostri esempi di zelo e di amore ardente a Gesù e alle anime, di ricopiare in noi le virtù vostre, affinché diveniamo un giorno partecipi della gloria immortale.

Amen.

LEGGI ANCHE: Oggi 16 dicembre preghiamo Sant’Adelaide, la regina devota al Signore

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Lalucedimaria.it scrivendoci al seguente indirizzo: redazione@lalucedimaria.it