Oggi 2 settembre preghiamo Sant’Elpidio Abate: i segni della sua predicazione

È stato un eremita, forse originario della Cappadocia vissuto nelle zone del Piceno dove si è diffuso il suo culto e la sua fama di santità.

sant'elpidio abate
photo web source

Le reliquie sono conservate nella chiesa di Sant’Elpidio abate a Sant’Elpidio a Mare, all’interno di un sarcofago del IV secolo. Accanto vi sono quelle dei suoi discepoli Ennesio e Eustasio.

2 settembre: Elpidio, dall’Asia in Italia

In questo secondo giorno del mese di settembre, la chiesa venera Sant’Elpidio Abate. Le notizie sulla vita di Elpidio sono scarsissime e contraddittorie.

Un certo Palladio di Galazia nella Storia Lausiaca narrava che il Santo visse per lunghi anni come anacoreta in una grotta nei pressi della città di Gerico. Giunto in Italia, nei territori di Fermo, propagò il messaggio evangelico insieme ai discepoli Ennesio e Eustasio.

Le sue esperienze ascetiche

Altri studiosi tuttavia ritengono che Elpidio fosse originario proprio del Piceno e che vi abbia trascorso l’intera vita secondo una regola eremitica influenzata dalle esperienze ascetiche dei Padri del deserto.

Le sue virtù cristiane e forse un’attività di apostolato tra il popolo del Piceno lo imposero alla devozione dell’intera regione.

La preghiera da recitare a Sant’Elpidio oggi

O glorioso nostro protettore, Sant’Elpidio, mentre prostati davanti alle vostre sante reliquie e a quelle dei vostri santi discepoli Ennesio ed Eustasio ci onoriamo del vostro augusto nome, quanto dobbiamo arrossire nel vederci tanto lontani nell’imitazione della vostra santa vita.

Si, o caro Santo, che di tutte le virtù foste splendido esempio, così da attirare l’ammirazione di tante anime che verso di voi accorrevano, otteneteci dal Signore la grazia di essere veramente fedeli discepoli e di condurre una vita simile alla vostra sinceramente cristiana.

Risplenda in noi una fede viva e pratica, siano infiammati i nostri cuori di grande amore di Dio e di generosità verso il prossimo. Risplenda la vita cristiana e l’onestà dei costumi in tutte le famiglie delle città e della campagna.

Fioriscano le più belle virtù fra i nostri piccoli, fra la gioventù e fra tutti i lavoratori. Anche se siamo indegni, continuate su tutti noi la vostra protezione così che possiamo un giorno essere partecipi con voi della stessa gloria nel santo Paradiso.

Amen

LEGGI ANCHE: Sant’Elpidio, il Santo di oggi 2 settembre: il suo culto è molto diffuso nel Piceno

ROSALIA GIGLIANO

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Lalucedimaria.it scrivendoci al seguente indirizzo: [email protected]