Oggi 12 luglio preghiamo San Leone I che si dedicò con amore ai poveri

E’ stato uno dei più importanti abati del monastero di Cava de Tirreni in Campania, spese la sua vita al servizio dei poveri.

san leone I
photo web source

Nel monastero di Cava de’ Tirreni in Campania, San Leone I, abate, provvide ai poveri con il lavoro delle proprie mani e li difese dai potenti.

12 luglio: Leone, l’abate dei poveri

In questo dodicesimo giorno del mese di luglio, la chiesa venera San Leone I Abate. Nativo di Lucca, divenne uno dei primi discepoli di S. Alferio, eremita salernitano. La sua bontà, l’umiltà, la pietà che lo distinguevano fecero si che il vecchio eremita S.Alferio, lo volle come suo successore alla guida della nascente abbazia della Trinità di Cava, da lui fondata.

Governò il monastero per circa trent’anni, dal 1050 al 1079, conducendo personalmente una vita molto semplice. Gli inizi del suo governo di abate, furono travagliati per la prepotenza di un signorotto locale, il quale assalì perfino il monastero facendo prigioniero l’abate per un breve tempo.

Ma Leone I riuscì a guadagnarsi il favore dei baroni vicini, i quali elargirono molte donazioni alla badia della Trinità. Si racconta di lui che si allontanava spesso a raccogliere legna nei boschi per poi rivenderla a Salerno e con il ricavato aiutare così i poveri.

Morì il 12 luglio 1079 e sepolto nella grotta oggi inglobata nella cappella dei SS. Padri, ove riposano le reliquie di S.Alferio e di altri santi e beati abati.

La preghiera a San Leone I

O Signore, fa che per l’intercessione dei tuoi Santi, l’umanità ritorni alla pratica della fede cristiana, per una nuova evangelizzazione di questo millennio.

A lode e gloria del tuo Nome e il trionfo della Chiesa.

Amen

LEGGI ANCHE: San Leone III, il Santo di oggi 12 giugno: consacrò Carlo Magno imperatore

ROSALIA GIGLIANO

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Lalucedimaria.it scrivendoci al seguente indirizzo: [email protected]