Oggi 10 novembre preghiamo San Leone I Papa: riesce ad allontanare Attila da Roma

È stato un Pontefice che è riuscito a dialogare con i barbari invasori a Roma, tanto da essere designato dall’imperatore a trattare con loro, in una vera e propria missione pacificatrice.

Dopo questo incontro, i barbari invadono sì, Roma, ma il Papa ottiene da loro il rispetto per la vita degli abitanti della città, ma non riesce ad ottenere che non saccheggino la città stessa.

san leone I
photo web source

10 novembre: Leone I, il Papa del dialogo

In questo decimo giorno del mese di novembre, la chiesa venera San Leone I Papa. Il pontificato di Leone è il più significativo e importante dell’antichità cristiana. In un periodo in cui la Chiesa sperimenta grandi ostacoli al suo progresso in conseguenza della rapida disintegrazione dell’Impero romano d’Occidente, mentre l’Oriente è profondamente agitato da controversie dogmatiche, questo Papa guida il destino della Chiesa romana.

Le prime notizie storiche certe su Leone lo individuano come diacono della Chiesa romana sotto Papa Celestino I e poi sotto Papa Sisto III. Alla morte di quest’ultimo, Leone si trova in Gallia, e viene acclamato all’unanimità dal popolo e dal clero come suo successore. E’ consacrato appena rientrato a Roma, il 29 settembre.

Il ritiro dell’invasore alle parole del Papa

Nel 452, su richiesta dell’imperatore, Leone inizia a far parte dell’ambasceria composta dal console Gennadio Avieno e dal prefetto Trigezio. Si reca in Italia settentrionale ad incontrare Attila nel tentativo di dissuaderlo dal procedere nella sua avanzata contro Roma. Dopo questo incontro, si racconta che Attila si ritira perché impressionato dalla figura di Leone.

LEGGI ANCHE: San Leone IX, patrono di Benevento

La preghiera a San Leone I Papa da recitare oggi

O glorioso nostro protettore eletto,

a essere strumento di bontà

volgi benigno lo sguardo ai devoti che implorano la tua santa intercessione.

Ti supplichiamo di avere pietà di noi

e di ottenerci da Dio le grazie

che meglio rispondono al bene spirituale dell’anima nostra.

Tu che hai predicato l’unità e la comune dignità di noi cristiano,

concedici che diventiamo “pietre vive”,

che edificano la Chiesa di Dio.

Amen.

LEGGI ANCHE: San Leone I, il Santo di oggi 10 novembre: primo Papa con il titolo di Magno

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Lalucedimaria.it scrivendoci al seguente indirizzo: redazione@lalucedimaria.it