Oggi 10 marzo, San Simplicio: è Papa in un periodo critico per l’Italia

Diventa Papa all’epoca in cui l’Italia intera è invasa. In quanto guida della Chiesa, si prodiga nel confortare gli afflitti e incoraggia tutti i fedeli e i membri della Chiesa a restare uniti e a non disperdersi all’invasore.

Il suo Pontificato è segnato da alcuni eventi che caratterizzano e segnano la città di Roma e, al tempo stesso, quando la Chiesa d’Oriente combatte contro le eresie.

san simplicio
PHOTO WEB SOURCE

10 marzo: Simplicio, il Papa schierato contro le invasioni

In questo decimo giorno del mese di marzo, la chiesa venera San Simplicio Papa. Dopo la morte di papa Ilario, nel 468, viene eletto come suo successore in un’atmosfera molto tranquilla.

Dopo l’assassinio di Valentiniano III nel 455, si assiste ad una rapida successione di imperatori insignificanti, i quali non sono in grado di contrastare le continue minacce di guerre e rivoluzioni che subisce l’impero.

Dio suscita questo grande Pontefice perché guidi con mano ferma e sicura la cristianità tanto travagliata in quel tempo, sia per le eresie che la straziano all’interno, sia per la discesa dei barbari invasori dell’impero romano, e nemici del nome cristiano.

La voce del Papa contro il re ariano

Preferendo i popoli d’Italia unirsi ai barbari piuttosto che tollerare le angherie dei governatori romani, la penisola è ridotta a un deserto e Odoacre avanza. Contro questo re ariano si leva Simplicio, facendo sentire la sua voce di pastore e di padre.

Inoltre nuovi scompigli nascono per l’intrusione di Pietro il Fulone nella sede di Antiochia e di Pietro Mongo in quella di Alessandria. Il Papa condanna questi vescovi eretici. Essi si ribellano apertamente contro di lui e contro la Chiesa Cattolica. Simplicio, addolorato, è costretto a lanciare la scomunica contro questi falsi pastori.

LEGGI ANCHE: I “Tre Papi santi” che si sono succeduti alla guida della Chiesa

Preghiera a San Simplicio

Deh! Signore,

esaudisci le preghiere che ti innalziamo

nella solennità del tuo beato confessore e Pontefice Simplicio,

e per la sua intercessione assolvici da tutti i peccati.

LEGGI ANCHE: Oggi 16 settembre preghiamo i Santi Cornelio e Cipriano, uniti dallo stesso destino

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Lalucedimaria.it scrivendoci al seguente indirizzo: redazione@lalucedimaria.it