Novena Della Medaglia Miracolosa: 6 Giorno

santa-caterina-laboure

Dal 18 al 26 novembre

La Medaglia Miracolosa è la medaglia che la Madonna ha ideato e descritto a Santa Caterina Labourè (1806-1876) a Parigi, in Rue du Bac, promettendo a coloro che la portano con fede ripetendo la giaculatoria “O Maria , concepita senza peccato, pregate per noi che ricorriamo a Voi” grandi grazie e la Sua speciale protezione.

LA NOVENA

Da recitarsi dal 18 novembre in preparazione alla Festa del 27 Novembre
e dei festeggiamenti dell’ultima domenica di giugno.

O Immacolata Vergine Maria, Madre di Gesù e Madre nostra,
compresi dalla più viva confidenza nella tua potentissima intercessione,
manifestata così spesso attraverso la Medaglia, noi fedeli tuoi figli,
t’imploriamo di ottenerci le grazie e i favori che domandiamo durante questa

Novena.

Affidiamo a te i bisogni della Chiesa, le intenzioni del Santo Padre,
le necessità delle nostre famiglie e del mondo intero.
Raccomandiamo in modo particolare alla tua materna intercessione i peccatori,
i poveri, quanti soffrono nel corpo e nello spirito.

(pausa di silenzio per chiedere le grazie più desiderate)

Ti chiediamo, o Maria, soprattutto la liberazione dal peccato e l’impegno costante nel bene,
per orientare a Dio ogni nostro pensiero, parola ed opera.
Ottienici anche dal tuo divin Figlio lo spirito di preghiera e di penitenza,
la fedeltà alla nostra vocazione battesimale per tutta la vita,
fino al giorno in cui raggiungeremo la beata dimora, dove tu risplendi
Regina degli angeli e dei santi, Mediatrice di grazia
per l’intera umanità redenta da Cristo Signore.

Amen.
Ave, Maria
“O Maria concepita senza peccato, prega per noi che ricorriamo a Te”.

Ricordati, o pietosissima Vergine Maria, che non si è mai udito dire che alcuno ricorrendo alla tua protezione, implorando il tuo aiuto
e chiedendo il tuo patrocinio, sia stato da te abbandonato.
Animato da tale confidenza, a te ricorro, o Madre, Vergine delle vergini,
e consapevole dei miei peccati mi prostro a chiederti pietà.
Non volere, o Madre del Verbo, disprezzare le mie preghiere,
ma ascoltale benigna ed esaudiscile.

Amen.

Salve, Regina
“O Maria concepita senza peccato, prega per noi che ricorriamo a Te”.