Nek shock! Violento incidente: “Stavo per morire dissanguato”

Un terribile incidente è accaduto al famoso cantante Nek, in pochi ne erano a conoscenza.

nek
photo web source

“Mi sono tagliato la mano con una sega circolare in un momento di distrazione”, ha confessato durante una trasmissione televisiva, a Verissimo, su Canale 5.

“Se fossi rimasto più del dovuto nella mia casa in campagna, in attesa dei soccorsi, nel peggiore dei casi sarei morto dissanguato, nel migliore avrei perso i sensi. Invece, ho avuto il sangue freddo di prendere l’auto e di guidare fino al pronto soccorso di Sassuolo”. Questo è il racconto di quei momenti drammatici, che rischiavano di esserlo ancora di più.

Nek si è raccontato per la prima volta dopo l’incidente

Il cantante si è aperto durante la trasmissione televisiva raccontato quegli istanti che potevano segnare la sua vita in maniera molto più drastica di ora.

“Tutte le dita sono rimaste danneggiate ma, in particolare, l’anulare è quasi saltato via e il dito medio per metà, ma dopo oltre undici ore d’intervento sono riusciti a salvarmi la mano”, ha spiegato.

I giorni difficili della permanenza in ospedale

In ospedale di certo il cantante non ha vissuto giorni facili, e per questo gli è capitato di abbandonarsi più volte alle lacrime, come ha confidato. Ora sta proseguendo con il percorso di riabilitazione.

“Mi sento come un bambino, perché riprendo un po’ di mobilità della mano ogni giorno. Ho ancora dei momenti di sconforto, soprattutto alla mattina, perché rimettere in moto la mano è molto fastidioso e poi, per me che non ho pazienza, è una prova ancora più dura”, ha spiegato.

LEGGI ANCHE: “Perdonare”, il nuovo brano di Nek è un messaggio di speranza – Video

La forza che gli è arrivata dalla famiglia e dalla fede

Certamente, una forza importante per il cantante è stata ricevuta dalla presenza della sua famiglia. “Se non avessi avuto vicino la mia famiglia sarei caduto in depressione, sarebbe stato tutto più complicato”.

Tuttavia, la fede di Nek, pseudonimo di Filippo Neviani, ha fatto sì che anche in un momento così duro sia riuscito a vedere la luce, e a ricordarsi che il Signore Gesù non abbandona mai i suoi figli, in particolare nei momenti più difficili. Ma che al contrario è proprio nel dolore e nella sofferenza che si manifesta la Sua tenerezza infinita che sconvolge ogni piano per invitarci ad alzare lo sguardo.

nek ospedale
photo web source

Auguriamo quindi tutti insieme un pronto recupero al cantante che ci ha fatto sognare e sperare con le sue canzoni, e preghiamo perché il Signore faccia in modo che questo avvenga presto, dandogli la forza di superare questo momento di difficoltà con la Sua pace nel cuore, certo che non gli farà mai mancare la Sua consolazione e vicinanza.

Giovanni Bernardi

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Lalucedimaria.it scrivendoci al seguente indirizzo: redazione@lalucedimaria.it