Neanche la leucemia ferma il suo desiderio di diventare sacerdote

Un giovane ha da sempre anelato di consacrarsi a Dio, il suo sogno non s’infrange neanche di fronte alla dura malattia.

ordinazione sacerdotale
photo web source

Il giovane 31enne fa parte dell’Ordine della Madre di Dio. Il suo primo SI per i voti, la diagnosi della malattia: ma nulla ha fermato il suo volersi donare a Dio. La lettera a Papa Francesco e il via libera alla sua ordinazione sacerdotale anticipata.

La malattia non ferma la vocazione

Una vocazione ferma e decisa che è andata anche contro il volere della malattia. Padre Livinius, religioso, è stato ordinato sacerdote il 1 aprile, Giovedì Santo. Si è sempre sentito parte della sua comunità, anche se a causa della malattia, trascorre molto tempo in ospedale. Servire la Chiesa anche da lontano, non rinunciando in alcun modo alla sua vocazione e al suo SI a Dio.

Livinius Esomchi Nnamami ha 31 anni e viene dalla Nigeria. La sua vocazione inizia a Owerri e, a 20 anni, entra nell’Ordine della Madre di Dio. Arrivano i primi voti perpetui ma anche un’altra terribile notizia: la diagnosi di leucemia.

Il giovane religioso e la leucemia

Livinius sa che il percorso sarà doloroso, un vero calvario. Le prime terapie che non fanno effetto e, due anni fa, la decisione di arrivare in Italia. Qui, la ricerca e le cure più efficaci da un lato, mentre dall’altro c’è la sua vocazione sempre salda, alla quale lui non vuole rinunciare in modo alcuno.

Le cure sono tante, ma il giovane non manca di continuare i suoi studi. La malattia non ferma la sua gioia di voler conoscere Dio ancora di più, ma ciò che si allunga però è il periodo di degenza in ospedale a causa della sua malattia. Da qui si affievolisce la certezza di poter completare la formazione al sacerdozio. Perciò decide di scrivere al Santo Padre, raccontandogli la sua storia e con la richiesta, dove possibile, di anticipare il giorno della sua ordinazione.

padre livinius
Padre Livinius, malato di leucemia, ordinato sacerdote – photo web source

La richiesta al Pontefice di anticipare la sua ordinazione

Il 31 marzo, Livinius riceve la lettera di risposta di Papa Francesco, con il “SI” e il via libera alla sua ordinazione. A consacrarlo è stato Monsignor Daniele Libanori, su incarico del Papa, presso il Medica Group Casilino di Roma.

Attraverso questo dono, il Padre vuole sostenerti perché tu possa vivere in pienezza la prova alla quale ti ha chiamato. Da sacerdote sarai unito a Gesù per fare del tuo corpo un’offerta gradita a Dio” – ha spiegato il Vescovo nella sua omelia al giovane sacerdote.

LEGGI ANCHE: Salvatore Mellone, il 38enne di Barletta gravemente malato è stato ordinato sacerdote (video)

Il Giovedi Santo la sua premia benedizione da sacerdote

E proprio a tutti i medici e infermieri del presidio sanitario dove si trova, Padre Livinius ha impartito la sua prima benedizione da sacerdote e, ancora oggi, prega per loro e con loro.

LEGGI ANCHE: “Sono malato, ma voglio diventare sacerdote”: papa Francesco autorizza l’ordinazione di don Michele

ROSALIA GIGLIANO

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Lalucedimaria.it scrivendoci al seguente indirizzo: redazione@lalucedimaria.it