Moschea dentro la chiesa, così è stato sconfitto il cristianesimo?

Moschea dentro la chiesaIn seguito alla vittoria del bando di vendita da parte dell’Associazione Musulmani di Bergamo, verrà costruita una moschea dentro la chiesa dismessa.

Presto la chiesa dismessa degli ex Ospedali riuniti di Bergamo diverrà una moschea (la seconda nella città orobica) per la comunità musulmana che risiede nel capoluogo lombardo. Questo evento è stato reso possibile dalla vendita all’asta dell’immobile lo scorso 20 settembre. La chiesa è stata messa all’asta ad un prezzo base di 418.700 euro ed è stata acquistata dall’Associazione Musulmani di Bergamo con un 8% in più sul prezzo d’asta.

L’acquisto da parte della comunità islamica della chiesa non è stato preso bene dai cittadini bergamaschi e dagli esponenti della Lega che occupano il ruolo di consiglieri comunali. Le proteste hanno convinto il Governatore della Regione Lombardia ad esaminare la questione e a cercare di annullare la vendita dell’immobile facendo valere un diritto di prelazione spettante all’ente. Difficile, però, che la legge permetta alla regione di intervenire dopo l’avvenuta vendita, poiché (per sua stessa natura) il diritto di prelazione può essere esercitato prima della vendita dell’immobile.

Moschea dentro la chiesa: la sconfitta del cristianesimo

Che il tentativo del governatore abbia successo o meno, la trasformazione di una chiesa in una moschea è una sconfitta simbolica del cristianesimo. Da tempo ormai sempre più chiese sono svuotate di fedeli ed alcune di loro addirittura inutilizzate da anni. Un tale risultato è la dimostrazione che il cristianesimo ha perso il suo appeal sui cittadini italiani e che la necessità prima pressante di avere una chiesa per ogni quartiere, provincia o paese è solo un retaggio del passato.

Di contro la crescente presenza di cittadini di fede musulmana aumenta l’esigenza di luoghi di culto dove permettere loro di esercitare il proprio credo. Da questi due fenomeni in controtendenza ci si rende conto come il cristianesimo lascia degli enormi vuoti che oggi vengono riempiti dall’islamismo. La storia di questa chiesa bergamasca ne è l’esempio più evidente: un edificio prima religioso è divenuto privo di scopo e lo ha riacquistato solamente quando un’altra comunità religiosa lo ha acquisito semplicemente comprandolo all’asta.

Segui tutte le nostre News anche attraverso il nuovo servizio di Google News, CLICCA QUI

Luca Scapatello