Il Miracolo del sangue di S. Lorenzo che si ripete ogni anno

L’ampolla del sangue di S. Lorenzo, esistente in Amaseno, si conserva nella Collegiata di S. Maria, oggetto di grande devozione popolare.

50 grammi di massa sanguigna, mista a grasso cenere e pelle che proprio come per San Gennaro a Napoli si fluidifica all’approssimarsi del giorno di San Lorenzo.

Questo sangue, che in tutto il corso dell’anno si mantiene normalmente rappreso, nell’annua ricorrenza del martirio invece e talora anche fuori tale data, come diremo appresso, diviene liquido, assumendo un colore rosso vivo e nettamente distinguendosi dagli altri elementi, frammisti ad esso. Tenendo conto di quanto è emerso dalle osservazioni, indagini ed analisi fatte fin qui da vari insigni studiosi, documenti alla mano, andremo illustrando la nostra reliquia sotto tre aspetti particolari: la natura della sostanza contenuta nell’ampolla, la provenienza della reliquia, il fenomeno della sua liquefazione.

Guarda il video

Fonte