Michael Bublé torna a cantare e ringrazia in fan: “Sono tornato grazie alle vostre preghiere”

Michael Bublé torna a cantare e ringrazia in fan: "Sono tornato grazie alle vostre preghiere"Michael Bublé torna a cantare davanti ai fan dopo 4 anni d’assenza causati dal cancro del figlio e li ringrazia per il sostegno offerto e per le preghiere inviate.

Sono stati 4 anni difficili per il cantante canadese Michael Bublé: a quella data risale la diagnosi nefasta sul figlio Noah: tumore al fegato. Per tutto questo tempo il cantante ha smesso di andare in tour per stare accanto alla famiglia ed ha persino pensato di abbandonare la musica per stare vicino alla moglie ed ai figli. Poi, per fortuna, le condizioni di Noah sono migliorate, il bambino adesso sembra aver superato la malattia e Michael può tornare alla sua musica, sia quella dal vivo sia quella nello studio di registrazione: il cantante ha infatti spiegato di essere al lavoro su un nuovo album nel quale vuole inserire le emozioni forti provate in questi ultimi anni.

Michael Bublè torna in concerto e ringrazia i fan: “Le vostre preghiere mi hanno dato forza”

In una recente intervista concessa al magazine ‘People‘, l’artista canadese è tornato ai momenti più difficili, primo tra tutti quello in cui hanno scoperto il cancro al fegato del figlio: “Il giorno in cui abbiamo ricevuto la diagnosi è accaduto tutto in un attimo. È cambiata tutta la mia vita, la mia prospettiva sulla vita… e tutto quello che conta… è cambiato tutto in un attimo”. In quell’istante ha compreso che avrebbe dovuto lasciare la tournée e rimanere accanto alla famiglia e per diverso tempo ha pensato anche di rendere la decisione definitiva: “Pensavo davvero che non sarei mai tornato alla musica. Quello che conta è la famiglia. La salute dei miei figli è al primo posto. Il rapporto con la mia famiglia, mia moglie, la mia fede – tutto questo è il numero 1”.

Proprio la fede in Dio, l’affetto dei suoi cari e dei suoi fan sono stati il supporto di cui aveva bisogno in un periodo in cui gli sembrava di essere finito all’inferno. Per questo motivo, adesso che il peggio sembra passato, il cantante ringrazia di cuore tutti quelli che lo hanno supportato ed hanno pregato per lui e per suo figlio: “Anziché parlare del dolore e della negatività della situazione, vorrei approfittare dell’opportunità per dire davvero grazie. A tutte le persone che hanno inviato le loro preghiere, che hanno mandato i propri auguri, che… che hanno sofferto per noi”.

Luca Scapatello