Medjugorje, Vicka: Come fare per non perdere la fede nelle prove

Cosa fare quando la malattia colpisce?

La domanda fatta alla veggente Vicka.

Medjugorje, Vicka
Medjugorje, Vicka

Padre Livio chiede a Vicka, cosa una persona può fare quando è colpita dalla malattia, anche per non perdere la fede.

La domanda di Padre Livio

Un colloquio a due, quello fra Padre Livio e la veggente di Medjugorje, Vicka. Un dialogo che abbraccia tanti temi ma, in particolare, il racconto di un’esperienza alla quale padre Livio chiede una spiegazione.

Una mattina, suor Elvira e un gruppo di ragazzi abbiamo fatto una via Crucis sul Krizevac. È stata, di sicuro, la via Crucis più lunga della mia vita, ma anche un’esperienza straordinaria. Ad ogni stazione c’era una preghiera spontanea, ma soprattutto un’invocazione che, a me, è rimasta impressa: Grazie Gesù perché la croce è gioia! Come mai una preghiera, da parte tua, così intensa e bella allo stesso tempo?” – chiede padre Livio.

Avere il coraggio e la forza di portare la croce

Sai…è la Madonna che dice che quando Dio ci manda una sofferenza o una croce, anche questo è un suo grande dono. La Vergine dice che Dio sa perché ci manda questo dono e solo lui sa quando ce lo da e quando ce lo toglierà. Noi dobbiamo solo ringraziarlo con la preghiera più spontanea che ci esce dal cuore: Grazie Dio per questo dono e, se hai qualche altra sofferenza o croce da darmi, eccomi qui pronta ad accoglierla. Ti chiedo solo la forza ed il coraggio” – risponde Vicka.

Padre Livio, confortato dalle parole della veggente, chiede una cosa ancora più specifica: “Quando uno è malato, cosa è meglio che faccia? Come può chiedere la grazia di sopportare la sua sofferenza? O chiedere la guarigione?”.

Chiedere alla Madonna la grazia

Penso che è meglio chiedere la grazia della sopportazione. Anche la Madonna dice che è bene chiedere a Dio di guarire, ma ancor meglio quello di sopportare. E se lo facciamo attraverso una preghiera a lei, saremo capaci di portare quella croce in ogni nostra necessità. La Madonna è più contenta se noi preghiamo per le sue intenzioni, poiché lei già sa di cosa abbiamo bisogno e, al momento opportuno e più giusto, Lei ci concederà ciò che chiediamo. Lei conosce già le nostre intenzioni” – ha detto Vicka.

ROSALIA GIGLIANO

Fonte: medjugorjetuttigiorni.com

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Lalucedimaria.it scrivendoci al seguente indirizzo: [email protected]