Medjugorje – Padre Slavko: “tutto ciò che facciamo, diventi preghiera”

Cosa ci consiglierebbe Padre Slavko per questo periodo di Quaresima?

Vogliamo spiegare questo periodo di Quaresima con le parole di Padre Slavko che, nel 2000, anno giubilare, commentava per noi i messaggi della Regina della Pace a Medjugorje.

Medjugorje - Padre Slavko tempo di grazia

Ancora una volta, Padre Slavko ci aiuta a comprendere come comportarci in questo importantissimo Tempo di Quaresima che stiamo vivendo: “Per la terza volta ripeto che, in questo tempo di Quaresima, credendo nella presenza speciale della Madonna con noi, nella sua preghiera e nella sua intercessione, vogliamo anche noi deciderci per questo cammino, vogliamo pregare perché tutta la nostra vita, tutto ciò che facciamo, diventi preghiera.

Allora, la preghiera può diventare gioia, perché è incontro con Dio. Ma per incontrare Dio bisogna avere tempo, bisogna deciderci veramente e consacrarci alla preghiera. Speriamo che questo ripetuto invito della Madonna ci aiuterà sul nostro cammino”.

Medjugorje: la Regina della Pace ci invita a ravvederci

Il Tempo di Quaresima che stiamo attraversando è un momento di grazia, in cui possiamo trovare il modo di convertirci e di annullare ciò che, della nostra vita, non piace a Dio, nostro Padre buono, per mezzo del sostegno della Regina della Pace. Lei, a Medjugorje, ci invita a ravvederci, a trovare la via del ritorno alla fede vera.

“La Madonna ha iniziato con un forte richiamo: “Svegliatevi dal sonno dell’incredulità e del peccato”. Poi, ci ha invitati ad utilizzare bene il tempo, “perché questo è un tempo di grazia che Dio vi da”. Soprattutto, ci ha incoraggiati: “cercate da Dio la grazia della guarigione del vostro cuore, affinché voi possiate guardare col cuore Dio e gli uomini“.

Alla fine, ci ha invitati: “Pregate in modo particolare per coloro che non hanno conosciuto l’amore di Dio”; e ci ha chiesto di aiutarli: “testimoniate con la vostra vita perché anche loro possano conoscere Dio e il Suo immenso amore”.
Noi qui, in tutte le preghiere, in tutte le adorazioni, abbiamo pregato continuamente per svegliarci dal sonno dell’incredulità e del peccato e per la guarigione del cuore. Queste sono state le intenzioni continue di preghiera lungo tutto questo mese”.

Antonella Sanicanti

Segui tutte le nostre News anche attraverso il nuovo servizio di Google News, CLICCA QUI