Medjugorje, Padre Ljubo: “nessuno può essere felice nel peccato”

Come scegliere la preghiera?

Padre Ljubo, un sacerdote di Medjugorje, ci aiuta a capirlo.

Medjugorje - Padre LjuboLa preghiera ci aiuta moltissimo ad avvicinarci a Maria e a Gesù. Padre Ljubo ci racconta: “Io, nella mia vita spirituale, quando guardo al passato, all’inizio, quando mi sono svegliato spiritualmente a Medjugorje, ho cominciato a pregare il Rosario, mi sentivo attratto da questa preghiera. Poi, ho vissuto la fase della mia vita spirituale in cui ho cercato la preghiera di altro tipo, la preghiera di meditazione”.

Il Santo Rosario, che ripercorre le tappe salenti della vita terrena di Maria e Gesù, dunque, ha un grande potere e ci aiuta a trasformare la nostra anima. “La preghiera del Rosario è una preghiera -per così dire- orale, ma può diventare anche una preghiera contemplativa, una preghiera profonda, una preghiera che può riunire la famiglia, perché, attraverso di essa, Dio ci dona la sua pace, la sua benedizione, la sua grazia.

Medjugorje: la preghiera tranquillizza i nostri cuori

Solo la preghiera può rappacificare, tranquillizzare i nostri cuori, anche i nostri pensieri. Non dobbiamo avere paura delle distrazioni nella preghiera. Dobbiamo mostrarci a Dio così come siamo -distratti, assenti spiritualmente nel nostro cuore- e mettere sopra la sua croce, sull’altare, nelle sue mani, nel suo cuore, tutto quello che siamo: distrazioni, pensieri, sentimenti, emozioni, colpe e peccati, tutto quello che siamo”.
Dobbiamo riuscire ad essere puri, davanti a lui, per permettergli di guidarci e illuminare i nostri passi, verso la santità.

“Dobbiamo essere nella verità e nella sua luce. Io mi sono sempre meravigliato e stupito per la grandezza dell’amore della Madonna, per il suo amore di Madre. Soprattutto, nel messaggio che la Madonna ha dato al veggente Jakov, quando si è rivolta alle famiglie e ha detto: “Cari figli, desidero che le vostre famiglie diventino sante”.
Noi pensiamo che la santità sia per altri, non per noi, ma la santità non è contro la nostra natura umana. La santità è ciò a cui più profondamente il nostro cuore anela, cerca. La Madonna, apparendo a Medjugorje, non è venuta a rubarci la gioia, a privarci della gioia, della vita. Solo con Dio possiamo godere la vita, avere la vita, perché “nessuno può essere felice nel peccato”.

Leggi anche – Medjugorje, Padre Ljubo: “Dio sceglie posti e persone concrete”

Antonella Sanicanti

Segui tutte le nostre News anche attraverso il nuovo servizio di Google News, CLICCA QUI

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Lalucedimaria.it scrivendoci al seguente indirizzo: [email protected]