Medjugorje: la Madonna ci mette in guardia da un pericolo

Una rilettura insieme a Saverio Gaeta di tutti i Messaggi della Regina della Pace dati alla veggente Mirjana di Medjugorje il 2 del mese.

Medjugorje Saverio Gaeta 7

Con Saverio Gaeta, giornalista vaticanista, scrittore e saggista italiano, abbiamo deciso di ripercorrere i preziosi inviti che la Madonna ci ha rivolto, per il tramite della veggente Mirjana, attraverso una rilettura di tutti i messaggi del 2 di ogni mese fino all’ultimo del 2 Marzo 2020. In totale di 183 messaggi donati in questa apparizione straordinaria.

La Madonna a Medjugorje il 18 marzo scorso, ha annunciato a Mirjana che non le apparirà più con cadenza mensile. Si è concluso così il ciclo delle apparizioni di ogni 2 del mese, come predetto dalla Vergine. Un fatto che segna la fine di un tempo di particolare Grazia. Mentre l’apparizione del 18 Marzo a Mirjana durerà per tutta la sua vita.

Medjugorje: il punto di Saverio Gaeta

I MESSAGGI DEL 2011 A MIRJANA
Il tema della preghiera è al centro dei messaggi della Regina della Pace, che sottolinea: «La vostra preghiera è il dialogo di un figlio con il Padre». Quindi spiega che «la vera preghiera proviene dalla profondità del vostro cuore, dalla vostra sofferenza, dalla vostra gioia, dalla vostra richiesta di perdono dei peccati». Di qui la sua amorevole sollecitazione: «Vi invito a rinascere nella preghiera e a diventare con mio Figlio, attraverso lo Spirito Santo, un nuovo popolo».

Medjugorje - la Veggente Mirjana
Medjugorje – la Veggente Mirjana – Foto collezione privata Saverio Gaeta

Spunti di meditazione

Lo ricordo ogni giorno per chi dovesse leggermi per la prima volta. Mi sono proposta la rilettura di tutti i messaggi dati alla veggente Mirjana di Medjugorje, il 2 del mese, che Saverio Gaeta ha raccolto, anno per anno.  E ho scelto di farlo in questo particolare tempo di Quaresima, entrato da oggi nel Triduo pasquale, come un esercizio spirituale a pieno titolo. E’ un proposito che consiglio a tutti perché fa davvero bene all’anima. Sono messaggi ricchi di significato, tanto che per ognuno bisognerebbe scrivere pagine di riflessioni ma come mi insegna la mia guida spirituale, è importante fissare un concetto alla volta e approfondirlo, e così via via.

Sennò si rischia di evidenziare subito tanti consigli utili ma poi perderli di vista. Quello che evidenzio nei messaggi del 2011, è l’invito della Madonna a riscoprire il valore di appartenenza alla famiglia di Dio, come ci dice nel suo messaggio del 2 gennaio:”ll mio Cuore materno prega affinché comprendiate che siete la famiglia di Dio”. E questo richiamo è tanto più importante oggi nella Chiesa, la famiglia di Dio appunto. Come non notare la divisione che serpeggia tra noi credenti, soprattutto sui social assistiamo a continui scontri, che degenerano in offese e addirittura in malauguri, purtroppo anche verso il Santo Padre.

Soli siamo molto più vulnerabili e inclini al male

La Madonna ancora nel suo messaggio del 2 agosto ci lancia un monito:” Vi invito a radunarvi nella famiglia di Dio e a rafforzarvi con la forza del Padre. Come singoli, figli miei, non potete fermare il male che vuole regnare nel mondo e distruggerlo. Ma per mezzo della volontà di Dio tutti insieme con mio Figlio potete cambiare tutto e guarire il mondo”. La divisone non viene dunque da Dio, ma da satana che viene chiamato non a caso il divisore perché sa benissimo che da soli siamo molto più vulnerabili e inclini al male.

Chiediamo allo Spirito Santo di suggerirci le parole, il comportamento giusto. Senza lasciarci fregare dagli impeti del cuore che possono facilmente indurci in errore. E preghiamo affinché si rafforzi l’unità, la collaborazione, il bene tra di noi perché con la luce che il Signore ci dona, possiamo seguire la Via giusta, come la Madonna ci ricorda nel suo messaggio del 2 settembre:”’L’unico vero Dio e il suo amore. Vi ha condotto sulla strada della verità e vi ha reso fratelli e sorelle”.

Medjugorje: i Messaggi della Regina della Pace dati a Mirjana il 2 del mese – Anno 2011

2 gennaio: «Cari figli, oggi vi invito alla comunione in Gesù, mio Figlio. Il mio Cuore materno prega affinché comprendiate che siete la famiglia di Dio. Per mezzo della libertà spirituale della volontà che vi ha donato il Padre celeste, siete chiamati a conoscere da voi stessi la verità, il bene o il male. Che la preghiera e il digiuno aprano i vostri cuori e vi aiutino nella scoperta del Padre celeste attraverso mio Figlio. Con la scoperta del Padre, la vostra vita sarà indirizzata al compimento della volontà di Dio e alla creazione della famiglia di Dio, così come desidera mio Figlio. Io non vi abbandonerò su questo cammino. Vi ringrazio».

2 febbraio: «Cari figli, vi radunate intorno a me, cercate la vostra strada, cercate, cercate la verità, ma dimenticate la cosa più importante: dimenticate di pregare correttamente. Le vostre labbra pronunciano parole senza numero, ma il vostro spirito non prova nulla. Vagando nelle tenebre, immaginate anche Dio stesso secondo il vostro modo di pensare e non quale è veramente nel suo amore. Cari figli, la vera preghiera proviene dalla profondità del vostro cuore, dalla vostra sofferenza, dalla vostra gioia, dalla vostra richiesta di perdono dei peccati. Questa è la via per la conoscenza del vero Dio e con ciò stesso anche di se stessi, perché siete creati a sua immagine. La preghiera vi condurrà al compimento del mio desiderio, della mia missione qui con voi, l’unità nella famiglia di Dio. Vi ringrazio».

Medjugorje: che il digiuno e la preghiera vi diano forza

2 marzo: «Cari figli, il mio Cuore materno soffre grandemente mentre guardo i miei figli che ostinatamente mettono ciò che è umano davanti a ciò che è divino, i miei figli che, nonostante tutto ciò che li circonda e nonostante tutti i segni che vengono loro inviati, pensano di poter camminare senza mio Figlio. Non possono! Camminano verso la perdizione eterna. Perciò raduno voi che siete disposti ad aprirmi il vostro cuore, che siete disposti a essere apostoli del mio amore, perché mi aiutiate, perché vivendo l’amore di Dio siate un esempio per coloro che non lo conoscono. Che il digiuno e la preghiera vi diano forza in questo e io vi benedico con la benedizione materna nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Vi ringrazio».

2 aprile: «Cari figli, con amore materno desidero aprire il cuore di ciascuno di voi e insegnarvi l’unione personale con il Padre. Per accettare questo dovete comprendere che siete importanti per Dio e che Egli vi chiama singolarmente. Dovete comprendere che la vostra preghiera è il dialogo di un figlio con il Padre, che è l’amore la via per la quale dovete incamminarvi, l’amore verso Dio e verso il vostro prossimo. Questo è, figli miei, un amore che non ha confini, è un amore che nasce nella verità e va fino in fondo. Seguitemi, figli miei, affinché anche gli altri, riconoscendo la verità e l’amore in voi, vi seguano. Vi ringrazio».

Medjugorje raggi di sole

Sono con voi secondo il piano di Dio per aiutarvi

2 maggio: «Cari figli, Dio Padre mi manda affinché vi mostri la via della salvezza, perché Egli, figli miei, desidera salvarvi e non condannarvi. Perciò io come Madre vi raduno attorno a me, perché col mio materno amore desidero aiutarvi a liberarvi dalla sporcizia del passato, a ricominciare a vivere e a vivere diversamente. Vi invito a risorgere in mio Figlio. Con la confessione dei peccati rinunciate a tutto ciò che vi ha allontanato da mio Figlio e ha reso la vostra vita vuota e infruttuosa. Dite col cuore “sì” al Padre e incamminatevi sulla strada della salvezza su cui Egli vi chiama per mezzo dello Spirito Santo. Vi ringrazio! Io prego particolarmente per i pastori, perché Dio li aiuti a essere accanto a voi con tutto il cuore».

2 giugno: «Cari figli, mentre vi invito alla preghiera per coloro che non hanno conosciuto l’amore di Dio, se guardaste nei vostri cuori capireste che parlo di molti di voi. Con cuore aperto domandatevi sinceramente se desiderate il Dio vivente o volete metterlo da parte e vivere secondo il vostro volere. Guardatevi intorno, figli miei, e osservate dove va il mondo che pensa di fare tutto senza il Padre e che vaga nella tenebra della prova. Io vi offro la luce della verità e lo Spirito Santo. Sono con voi secondo il piano di Dio per aiutarvi affinché nei vostri cuori vinca mio Figlio, la sua croce e risurrezione. Come Madre desidero e prego per la vostra unione con mio Figlio e con la sua opera. Io sono qui, decidetevi! Vi ringrazio».

Medjugorje: vi invito a radunarvi nella famiglia di Dio

2 luglio: «Cari figli, oggi, per la vostra unione con mio Figlio, vi invito a un passo difficile e doloroso. Vi invito al riconoscimento completo e alla confessione dei peccati, alla purificazione. Un cuore impuro non può essere in mio Figlio e con mio Figlio. Un cuore impuro non può dare un frutto d’amore e di unità. Un cuore impuro non può compiere cose rette e giuste, non è un esempio della bellezza dell’amore di Dio per coloro che gli stanno attorno e che non l’hanno conosciuto. Voi, figli miei, vi riunite attorno a me pieni di entusiasmo, di desideri e di aspettative, ma io prego il Padre buono di mettere, per mezzo dello Spirito Santo del mio Figlio, la fede nei vostri cuori purificati. Figli miei, ascoltatemi, incamminatevi con me».

2 agosto: «Cari figli, oggi vi invito a rinascere nella preghiera e a diventare con mio Figlio, attraverso lo Spirito Santo, un nuovo popolo. Un popolo che sa che, se perde Dio, ha perso se stesso. Un popolo che sa che, nonostante tutte le sofferenze e le prove, con Dio è sicuro e salvo. Vi invito a radunarvi nella famiglia di Dio e a rafforzarvi con la forza del Padre. Come singoli, figli miei, non potete fermare il male che vuole regnare nel mondo e distruggerlo. Ma per mezzo della volontà di Dio tutti insieme con mio Figlio potete cambiare tutto e guarire il mondo. Vi invito a pregare con tutto il cuore per i vostri pastori, perché mio Figlio li ha scelti. Vi ringrazio».

La raccolta di tutti i messaggi del 2 del mese alla veggente Mirjana di Medjugorje
(Websource/Archivio)

Pregate! Non cercate di avere famiglie e società senza di Lui.

2 settembre: «Cari figli, io con tutto il cuore e con l’anima piena di fede e di amore verso il Padre celeste vi ho donato e vi do nuovamente mio Figlio. Mio Figlio ha fatto conoscere a voi, popolo di tutto il mondo, l’unico vero Dio e il suo amore. Vi ha condotto sulla strada della verità e vi ha reso fratelli e sorelle. Perciò, figli miei, non vagate inutilmente, non chiudete il cuore di fronte a questa verità, speranza e amore.

Tutto attorno a voi è passeggero e tutto crolla, solo la gloria di Dio rimane. Perciò rinunciate a tutto ciò che vi allontana dal Signore. Adorate solo Lui perché Egli è l’unico vero Dio. Io sono con voi e rimarrò accanto a voi. Prego in modo particolare per i pastori affinché siano degni rappresentanti di mio Figlio e affinché vi conducano con amore sulla strada della verità. Vi ringrazio».

2 ottobre: «Cari figli, anche oggi il mio Cuore materno vi invita alla preghiera, a un vostro rapporto personale con Dio Padre, alla gioia della preghiera in Lui. Dio Padre non vi è lontano e non vi è sconosciuto. Egli vi si è mostrato per mezzo di mio Figlio e vi ha donato la vita, che è mio Figlio. Perciò, figli miei, non fatevi vincere dalle prove che vogliono separarvi da Dio Padre.

Pregate! Non cercate di avere famiglie e società senza di Lui. Pregate! Pregate affinché la bontà che viene solo da mio Figlio, che è la vera bontà, inondi i vostri cuori. Solo cuori pieni di bontà possono comprendere e accogliere Dio Padre. Io continuerò a guidarvi. In modo particolare vi prego di non giudicare i vostri pastori. Figli miei, dimenticate forse che Dio Padre li ha chiamati? Pregate! Vi ringrazio».

Medjugorje: pregate per i vostri pastori! Vi ringrazio!

2 novembre: «Cari figli, il Padre non vi ha lasciati a voi stessi. Il suo amore è immenso, l’amore che mi conduce a voi per aiutarvi a conoscerlo, affinché tutti, per mezzo di mio Figlio, possiate chiamarlo “Padre” con tutto il cuore e affinché possiate essere un popolo nella famiglia di Dio. Ma, figli miei, non dimenticate che non siete in questo mondo solo per voi stessi e che io non vi chiamo qui solo per voi.

Coloro che seguono mio Figlio pensano al fratello in Cristo come a loro stessi e non conoscono l’egoismo. Perciò io desidero che voi siate la luce di mio Figlio, che voi illuminiate la via a tutti coloro che non hanno conosciuto il Padre – a tutti coloro che vagano nella tenebra del peccato, della disperazione, del dolore e della solitudine – e che mostriate loro con la vostra vita l’amore di Dio. Io sono con voi! Se aprite i vostri cuori vi guiderò. Vi invito di nuovo: pregate per i vostri pastori! Vi ringrazio».

2 dicembre: «Cari figli, come Madre sono con voi per aiutarvi con il mio amore, preghiera ed esempio a diventare seme di ciò che avverrà, un seme che si svilupperà in un forte albero ed estenderà i suoi rami nel mondo intero. Per divenire seme di ciò che avverrà, seme dell’amore, pregate il Padre che vi perdoni le omissioni finora compiute. Figli miei, solo un cuore puro, non appesantito dal peccato può aprirsi e solo occhi sinceri possono vedere la via per la quale desidero condurvi.

 

La parrocchia di san Giacomo a Medjugorje e prospiciente la statua della Madonna

Quando comprenderete questo, comprenderete l’amore di Dio ed esso vi verrà donato. Allora voi lo donerete agli altri come seme d’amore. Vi ringrazio»

Simona Amabene

@Riproduzine riservata

Segui tutte le nostre News anche attraverso il nuovo servizio di Google News, CLICCA QUI

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Lalucedimaria.it scrivendoci al seguente indirizzo: [email protected]