La Madonna a Medjugorje:”Che cosa Gesù desidera da voi”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 21:30

Una rilettura insieme a Saverio Gaeta di tutti i Messaggi della Regina della Pace dati alla veggente Mirjana di Medjugorje il 2 del mese.

Medjugorje Saverio Gaeta 6

Con Saverio Gaeta, giornalista vaticanista, scrittore e saggista italiano, abbiamo deciso di ripercorrere i preziosi inviti che la Madonna ci ha rivolto, per il tramite della veggente Mirjana, attraverso una rilettura di tutti i messaggi del 2 di ogni mese fino all’ultimo del 2 Marzo 2020. In totale di 183 messaggi donati in questa apparizione straordinaria.

La Madonna a Medjugorje il 18 marzo scorso, ha annunciato a Mirjana che non le apparirà più con cadenza mensile. Si è concluso così il ciclo delle apparizioni di ogni 2 del mese, come predetto dalla Vergine. Un fatto che segna la fine di un tempo di particolare Grazia. Mentre l’apparizione del 18 Marzo a Mirjana durerà per tutta la sua vita.

Medjugorje: il punto di Saverio Gaeta

I MESSAGGI DEL 2010 A MIRJANA
Un messaggio consolante anche per i nostri giorni, quello donato dalla Regina della Pace a Medjugorje un decennio fa: «Sono accanto a voi perché desidero aiutarvi a superare le prove che questo tempo di purificazione mette davanti a voi».

Il suo accorato appello ci chiama a una seria responsabilità: «Pensate a tutto ciò che è umano, a tutto ciò che non vi permette di seguire mio Figlio, alla transitorietà, all’imperfezione e alla limitatezza e poi pensate a mio Figlio, alla sua immensità divina». Ma la Vergine ci dà anche una concreta indicazione: «Per conoscere e amare voi stessi dovete conoscere mio Figlio, mentre per conoscere e amare gli altri dovete vedere in essi mio Figlio».

 

Medjugorje Mirjana 6
La veggente Mirjana – foto collezione privata Saverio Gaeta

Spunti di meditazione

Lo ricordo ogni giorno per chi dovesse leggermi per la prima volta. Mi sono proposta la rilettura di tutti i messaggi dati alla veggente Mirjana di Medjugorje, il 2 del mese, che Saverio Gaeta ha raccolto, anno per anno.  E ho scelto di farlo in questo particolare tempo di Quaresima, come un esercizio spirituale a pieno titolo. E’ un proposito che consiglio a tutti perché fa davvero bene all’anima.

Quest’oggi in preparazione al Triduo Pasquale ho scelto di evidenziare l’invito della Madonna al pentimento e al perdono, rinnovato continuamente nel 2010. Nel suo messaggio a Medjugorje, del 2 gennaio di quell’anno, ci dice:”Vi mostro la strada: come perdonare voi stessi, perdonare gli altri e, con pentimento sincero nel cuore, inginocchiarvi davanti al Padre”. Sappiamo che una delle armi spirituali, i cosiddetti 5 Sassi, che Lei nei suoi messaggi a Medjugorje ci esorta ad usare contro il male, è la Confessione. Due sere fa mi è capitato di ascoltare la bella catechesi di un caro amico sacerdote, don Paolo Ciccotti, proprio sul Sacramento della Riconciliazione.

Le due condizioni per la Confessione

E’ stata molto interessante. Ha evidenziato due condizioni necessarie affinché la Confessione sia efficace: un sincero pentimento dei peccati commessi e la fiducia nell’amore Misericordioso di Dio che accoglie ogni nostra mancanza piccola o grande che sia. Il rischio sennò è di confessarsi con superficialità senza un vero dispiacere per aver addolorato il Signore, ma col dispiacere di aver deluso l’aspettativa che abbiamo di noi stessi.

E altresì se ci confessiamo senza credere che davvero Dio ci perdona  qualunque cosa se siamo realmente pentiti, non ci libereremo, non guariremo dagli effetti negativi che quel comportamento ci ha provocato. Ecco perché le due condizioni sono imprescindibili affinché possiamo perdonare noi stessi e gli altri per il male commesso o subito.

Anche in questo tempo in cui a causa dell’emergenza, per molti non è possibile accostarci alla Confessione, e siamo invitati anche dal Papa a compiere un atto di pentimento direttamente al Signore, nell’attesa di poterlo fare col confessore. Ma ricordiamoci, sempre con le medesime condizioni: col cuore mortificato per esserci allontanati, a causa del nostro comportamento dall’amore del Signore, e con totale abbandono nella Misericordia di Dio.

Avvento aurora medjugorje

Medjugorje: la raccolta dei Messaggi della Regina della Pace – Anno 2010

2 gennaio: «Cari figli, oggi vi invito a venire con me con totale fiducia, perché io desidero farvi conoscere mio Figlio. Non abbiate paura, figli miei. Io sono con voi, sono accanto a voi. Vi mostro la strada: come perdonare voi stessi, perdonare gli altri e, con pentimento sincero nel cuore, inginocchiarvi davanti al Padre. Fate sì che muoia in voi tutto ciò che vi impedisce di amare e salvare, di essere con Lui e in Lui. Decidetevi per un nuovo inizio, l’inizio dell’amore sincero di Dio stesso. Vi ringrazio».

2 febbraio: «Cari figli, con amore materno oggi vi invito a essere un faro per tutte le anime che vagano nella tenebra della non conoscenza dell’amore di Dio. Per poter illuminare più fortemente possibile e attirare quante più anime possibile, non permettete che le falsità che escono dalle vostre bocche facciano tacere la vostra coscienza. Siate perfetti! Io vi guido con mano materna, con mano d’amore. Vi ringrazio».

2 marzo: «Cari figli, in questo tempo particolare del vostro tentativo di essere più vicini possibile a mio Figlio, alla sua sofferenza, ma anche all’amore con cui l’ha portata, desidero dirvi che sono con voi. Vi aiuterò a vincere gli abbagli e le prove con la mia grazia. Vi insegnerò l’amore, l’amore che cancella tutti i peccati e vi rende perfetti. L’amore che vi dà la pace di mio Figlio ora e per sempre. La pace sia con voi e in voi, perché io sono la Regina della pace. Vi ringrazio».

Cari figli, riempitevi di grazia, pentitevi sinceramente

2 aprile: «Cari figli, oggi vi benedico in modo particolare e prego perché torniate sulla strada giusta a mio Figlio, al vostro Salvatore, al vostro Redentore, a Colui che vi ha dato la vita eterna. Pensate a tutto ciò che è umano, a tutto ciò che non vi permette di seguire mio Figlio, alla transitorietà, all’imperfezione e alla limitatezza e poi pensate a mio Figlio, alla sua immensità divina. Con l’abbandono e la preghiera nobilitate il vostro corpo e perfezionate l’anima. Siate pronti, figli miei. Vi ringrazio».

2 maggio: «Cari figli, oggi il vostro Padre buono attraverso di me vi invita affinché con l’anima colma d’amore vi incamminiate nel cammino spirituale. Cari figli, riempitevi di grazia, pentitevi sinceramente per i peccati e bramate il bene. Bramate anche a nome di coloro che non hanno conosciuto la perfezione del bene. Sarete più cari a Dio. Vi ringrazio».

2 giugno: «Cari figli, oggi vi invito affinché con il digiuno e la preghiera tracciate la strada per la quale mio Figlio entrerà nei vostri cuori. Accoglietemi come Madre e messaggera dell’amore di Dio e del suo desiderio per la vostra salvezza. Liberatevi da tutto quello che del passato vi appesantisce e dà senso di colpa, da tutto ciò che vi ha condotto nell’inganno-tenebra. Accogliete la luce. Rinascete nella giustizia di mio Figlio. Vi ringrazio».

Medjugorje: Io vi offro la gioia eterna e la pace

2 luglio: «Cari figli, la mia chiamata materna che oggi vi rivolgo è una chiamata di verità e di vita. Mio Figlio, che è la vita, vi ama e vi conosce nella verità. Per conoscere e amare voi stessi dovete conoscere mio Figlio, mentre per conoscere e amare gli altri dovete vedere in essi mio Figlio. Perciò, figli miei, pregate, pregate per comprendere e abbandonarvi con spirito libero, per trasformarvi completamente e avere in questo modo il Regno dei cieli nel vostro cuore sulla terra. Vi ringrazio».

2 agosto: «Cari figli, oggi vi invito a cominciare insieme a me nei vostri cuori a costruire il Regno dei cieli, a dimenticare ciò che è personale e, guidati dall’esempio di mio Figlio, a pensare a ciò che è di Dio. Che cosa Lui desidera da voi? Non permettete a Satana di aprirvi le strade della felicità terrena, strade in cui non c’è mio Figlio. Figli miei, sono false e durano poco. Mio Figlio esiste. Io vi offro la gioia eterna e la pace, l’unità con mio Figlio, con Dio, vi offro il Regno di Dio. Vi ringrazio».

2 settembre: «Cari figli, sono accanto a voi perché desidero aiutarvi a superare le prove che questo tempo di purificazione mette davanti a voi. Figli miei, una di esse è il non perdonare e il non chiedere perdono. Ogni peccato offende l’amore e vi allontana da esso: l’amore è mio Figlio! Perciò, figli miei, se desiderate camminare con me verso la pace dell’amore di Dio, dovete imparare a perdonare e a chiedere perdono. Vi ringrazio».

Riconoscete i vostri peccati e pregate per il perdono

2 ottobre: «Cari figli, oggi vi invito a un’umile, figli miei, umile devozione. I vostri cuori devono essere giusti. Che le vostre croci siano per voi un mezzo nella lotta contro il peccato odierno. Che la vostra arma sia la pazienza e un amore sconfinato. Un amore che sa aspettare e che vi renderà capaci di riconoscere i segni di Dio, affinché la vostra vita con amore umile mostri la verità a tutti coloro che la cercano nella tenebra della menzogna. Figli miei, apostoli miei, aiutatemi ad aprire le strade a mio Figlio. Ancora una volta vi invito alla preghiera per i vostri pastori. Con loro trionferò. Vi ringrazio».

2 novembre: «Cari figli, con perseveranza e amore materni vi porto la luce della vita, affinché distrugga in voi la tenebra della morte. Non rifiutatemi, figli miei. Fermatevi e guardate in voi stessi e vedete quanto siete peccatori. Riconoscete i vostri peccati e pregate per il perdono. Figli miei, non volete accettare di essere deboli e piccoli, ma potete anche essere forti e grandi compiendo la volontà di Dio. Datemi i vostri cuori purificati, perché possa illuminarli con la luce della vita, mio Figlio. Vi ringrazio».

Medjugorje Messaggio 2 aprile 2019
Medjugorje- Mirjana: apparizione del 2 aprile 2019

2 dicembre: «Cari figli, oggi qui con voi prego affinché troviate la forza di aprire i vostri cuori e di conoscere così l’enorme amore del Dio sofferente. Per questo suo amore, bontà e mitezza io sono con voi. Vi invito affinché questo tempo particolare di preparazione sia tempo di preghiera, penitenza e conversione. Figli miei, avete bisogno di Dio. Non potete andare avanti senza mio Figlio. Quando comprenderete e accetterete questo, si realizzerà ciò che vi è promesso. Per mezzo dello Spirito Santo nascerà nei vostri cuori il Regno dei cieli. Io vi conduco a questo. Vi ringrazio».

Simona Amabene

@Riproduzine riservata

Segui tutte le nostre News anche attraverso il nuovo servizio di Google News, CLICCA QUI

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Lalucedimaria.it scrivendoci al seguente indirizzo: [email protected]