Medjugorje, Jelena sento la voce della Madonna

L’aspetto più noto di Medjugorje è sicuramente quello delle apparizioni della Madonna, ma diverse testimonianze hanno mostrato come il fenomeno mistico che caratterizza questo paesino va ben oltre questo. Anche per i veggenti l’esperienza mistica non si limita alle apparizioni, ma si allarga anche alle locuzioni interiori a cui sono soggette Jelena e Mirjana Vasilj. In cosa consistono queste locuzioni interiori lo ha spiegato durante un’intervista proprio Jelena: “Avevo dieci anni quando cominciò in me qualcosa di nuovo, un dono di Dio che mi rendeva capace di ascoltare e di vedere interiormente la Madonna e Gesù. Forse non tutti sanno che anche la nostra anima è dotata di una vista e di un udito e che Dio si manifesta ad essa proprio attraverso questi sensi interiori. Egli è un mistero per i nostri sensi fisici, ma si rivela a tutti quelli che pregano e credono”.

Attraverso le locuzioni interiori, dunque, coloro che credono e pregano con il cuore riescono a percepire Dio o la Madonna e a comunicare con loro. Tutti allora possono ricevere questo dono della percezione da Dio? Secondo Jelena sì, ma bisogna che il soggetto abbia una fede incrollabile e sappia mettere al centro della propria vita l’adorazione del Supremo: “L’averlo ricevuto personalmente non mi pone in una categoria particolare, al contrario, sono i malati ad aver bisogno del medico, però lo devono anche cercare, devono sapere che ne hanno bisogno. Come ho già detto, questa esperienza non era destinata solo a me, ma a tutto il gruppo di preghiera che la Madonna guidava a Medjugorje”.

La locuzione interiore è un dono che la Madonna ha dato a Jelena e Mirjana affinché le due veggenti potessero condividerlo con tutto il gruppo di preghiera e facessero conoscere loro la vera fede. Per raggiungere questo risultato, le due ragazze hanno dovuto rinunciare a tutto ciò che nella vita è superfluo, una rinuncia che in età adolescenziale è ancora più difficile: “Devo dire che la Madonna era molto esigente: ci dettava delle condizioni precise per favorire la nostra crescita comunitaria. S. Agostino dice ‘dammi un uomo che ama ed egli mi capirà’… E noi amavamo veramente la Madonna, per questo avevamo fiducia in lei, anche se ci chiedeva davvero tutto: di non sprecare tempo davanti alla televisione, di rinunciare ai diversi vizi… Ricordo di quando ci ha detto persino: non preoccupatevi del vestito, tutto questo vi sarà dato”.

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Lalucedimaria.it scrivendoci al seguente indirizzo: [email protected]