Medjugorje: “qui Dio parla attraverso di lei a tutti i popoli”

medjugorjeLa testimonianza scelta per oggi, sulle vicende che accadono a Medjugorje, grazie alla Regina della Pace che porta con se il messaggio del Figlio Gesù Cristo, arrivano dal lontano dall’Ecuador.

Monsignor B. Echeverria Ruiz, Monsignor V. Maldonado, Monsignor G. Pavon Puente, Monsignor C. Altami-rano erano insieme, durante il pellegrinaggio.
Monsignor B. Echeverria Ruiz, che ci ha lasciato del 2000, aveva dichiarato: “Da molto tempo sono a conoscenza degli eventi di Medjugorje, ma solo adesso ho potuto visitarla. La cosa che più mi colpisce è il clima di preghiera e di vita liturgica animata dalla comunità francescana, operante nella parrocchia: questa è la vera evangelizzazione.

Medjugorje: “tutti abbiamo bisogno di conversione”

Qui c’è il tempo per la preghiera, per la Santa Messa, per una confessione approfondita e sincera. Ho capito, pregando in chiesa il Rosario, che non sono i messaggi il punto principale di Medjugorje, ma la presenza viva di Maria: qui Dio parla attraverso di lei a tutti i popoli e le culture ed è un’occasione unica di conversione per tutto il mondo, a partire dall’Europa.

La moltitudine di fedeli che si accostano ai sacramenti ci indica ciò che noi ministri dobbiamo porre al centro della nostra pastorale, per la cura del popolo di Dio”.
Ed anche Monsignor V. Maldonado aveva speso delle parole molto belle, per descrivere ciò che aveva provato in quel luogo santo: “Medjugorje è veramente il luogo dell’incontro tra Dio e l’uomo! Qui si trova la vera fonte di salvezza. Tutti abbiamo bisogno di conversione, per poter svolgere il nostro compito ed aiutare gli altri a percorrere il proprio cammino verso Dio. Qui ho compreso meglio il ruolo di Maria nella vita dei cristiani e di questo dono parlerò alla gente del mio Paese”.

Leggi anche – Medjugorje: “un po’ di cielo su questa terra”

Antonella Sanicanti

Segui tutte le nostre News anche attraverso il nuovo servizio di Google News, CLICCA QUI