Maria che scioglie i nodi: Napoli raddoppia l’appuntamento mensile

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:00

Il Giubileo di Napoli dedicato a Maria che scioglie i nodi vede un costante aumento di fedeli. Raddoppia l’appuntamento mensile.

Maria che scioglie i nodi

Non più solo l’ultimo sabato del mese, ma anche il secondo sabato del mese, per poter pregare insieme Maria che scioglie i nodi.

Maria che scioglie i nodi: un altro appuntamento

Un momento di gioia, di festa e di preghiera quello che sta vivendo la città di Napoli con il suo Giubileo straordinario in onore di Maria, presso la parrocchia Santa Maria Incoronatella alla Pietà dei Turchini.

La preghiera alla Vergine che scioglie i nodi è possibile ogni giorno ma, per far sì che ogni nostra difficoltà, ogni nostro nodo, ogni nostro dispiacere venga da Maria sciolto, aumentano le giornate mensili per gli incontri di preghiera comunitari.

Il secondo sabato del mese

Se prima era solo l’ultimo sabato del mese dedicato a Maria, a partire da sabato 11 gennaio (e per tutti i secondi sabati del mese, fino al mese di ottobre), al pomeriggio si potrà pregare insieme la Vergine che scioglie i nodi.

Ogni secondo sabato del mese, dalle ore 17 alle ore 19.30, con la celebrazione della Santa Messa, il Santo Rosario, l’Adorazione Eucaristica e la preghiera a Maria e l’incendio dei nodi, sarà possibile innalzare il proprio pensiero e la propria intenzione alla Vergine.

maria scioglie nodi
photo web source: facebook.it

Le parole del Cardinale di Napoli, Sepe

Un anno particolare questo per la Chiesa di Santa Maria Incoronatella: un anno giubilare straordinario, iniziato lo scorso 26 ottobre e che si protrarrà sino alla stessa data del 2020. “Da sabato 26 ottobre fino allo stesso mese del prossimo anno, sarà un anno di grazia. Speriamo che la Madonna sciolga tanti nodi di cui, purtroppo, ognuno di noi è annodato per tanti motivi.

La celebrazione dell’Anno Giubilare ha questo senso: chiedere a Cristo, tramite la Madonna, di liberarci da questi nodi” – aveva detto l’Arcivescovo di Napoli, Cardinale Sepe, all’apertura della Porta Santa.

ROSALIA GIGLIANO

Segui tutte le nostre News anche attraverso il nuovo servizio di Google News, CLICCA QUI

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Lalucedimaria.it scrivendoci al seguente indirizzo: [email protected]