Madonna di Grushew: appare e chiede di ricordare Chernobyl

La Madonna si è presentata più volte nella storia di questo villaggio, anche davanti a oltre un milione di testimoni oculari.

apparizioni Grushew
photo web source

A Grushew, in Ucraina, la Madonna sarebbe apparsa più volte nel corso della storia. Prima del XVI secolo al tempo della guerra dei cosacchi, facendo di questo villaggio un luogo di pellegrinaggio e preghiera. Apparve nel 1806 allontanato un’epidemia di colera e facendo zampillare una fonte di acque salutari.

Nel 12 maggio 1914 La Vergine si presenta a 22 contadini. La Prima Guerra Mondiale è alle porte e la Vergine profetizza ai contadini la perdita di sovranità dell’Ucraina per 80 anni, durante i quali si sarebbero avvicendate sofferenze e persecuzioni, dopodiché la cristianità avrebbe trionfato e l’Ucraina sarebbe tronata di nuovo libera. La Madonna profetizza inoltre lo scoppio imminente della guerra e che la Russia si sarebbe presto allontanata da Dio.

A un anno dal disastro di Chernobyl

Successivamente, il 26 aprile 1987, nello stesso giorno e nella stessa ora in cui un anno prima avvenne il disastro ci Chernobyl, la Madonna apparve a Maria Kyzyn, una ragazzina di 12 anni. La ragazza nota una strana luce proveniente da una cappella sconsacrata vicino al giardino di casa sua, chiusa al culto dal regime comunista nel 1947.

Su una delle facce della torre che copre la cupola della cappellina, è apparsa una figura: una Donna vestita di nero con un Bambino tra le braccia. La Madonna appare molto somigliante alla “Vergine della tenerezza”, un’icona donata nell’anno mille dal principe Vladimiro il Grande alla moglie Anna dopo la conversione di Kiev al cristianesimo.

L’immagine della Donna col Bambino rimase visibile per un mese, spostandosi anche nel cielo, con almeno un milione e mezzo di testimoni oculari. Andrà poi in onda un servizio della tv locale per screditare il fenomeno, ma durante tale programma apparve nel video l’immagine della Madonna, che tutti i telespettatori poterono notare.

Nelle sue numerosi apparizioni a Maria, la Madonna chiede penitenza, invita alla preghiera e al perdono per la conversione della Russia, a recitare il Santo Rosario, e a non dimenticare le vittime del disastro di Chernobyl.

Vergine della tenerezza
Vergine della tenerezza di Kiev -photo web source

I messaggi della Madonna di Grushew

Dai messaggi dell’aprile 1988:

“E’ per tramite vostro e del sangue dei martiri che avverrà la conversione della Russia. Pentitevi e amatevi gli uni e gli altri. Stanno per arrivare i tempi che sono stati preannunciati come quelli della fine del tempo. Guardate la desolazione che circonda il mondo: i peccati, l’accidia, il genocidio… Se per la Russia non c’è ritorno al cristianesimo, ci sarà una terza guerra mondiale e il mondo intero si troverà davanti alla rovina”.

“Insegnate ai bambini a pregare. Insegnate loro a vivere nella verità e vivete voi stessi nella verità. Dite il Santo Rosario. È l’arma contro satana… Sono venuta a confortarvi e a dirvi che le vostre sofferenze ben presto finiranno. Io vi proteggerò per la gloria e il futuro del Regno di Dio sulla terra, che durerà mille anni.

Il Regno del Cielo e della Terra è a portata di mano. Verrà solo attraverso la penitenza e il pentimento dei peccati… Molti vengono come falsi messia e falsi profeti. Siate attenti… Io non faccio distinzioni di razza o religione. Voi qui in Ucraina avete ricevuto la conoscenza dell’unica, vera, Chiesa apostolica… Il Dio Eterno vi chiama. Ecco perché sono stata mandata a voi… nonostante le lunghe persecuzioni che avete subito non avete perduto la fede, la speranza e la carità”.

Elisa Pallotta

La completezza dell'Informazione è nell'interesse di tutti. Per questo ti chiediamo di suggerire integrazioni o modifiche e di segnalare eventuali inesattezze o errori in questo o in altri articoli di Lalucedimaria.it scrivendoci al seguente indirizzo: [email protected]