L’urna di San Pio torna vicino alla sua amata Madonna delle Grazie

Padre Pio torna a casa, proprio lì dove ha passato innumerevoli ore a donarsi ai suoi figli spirituali e a chiunque il Signore gli mandasse per una vera conversione. Torna a casa, dove per ore di lavoro nella vigna del Signore è stato assistito e protetto dalla Santissima Vergine Maria, che sempre, suo dire e conferma, lo ha riempito di grazie.

Ecco il comunicato stampa dei frati cappuccini sul trasferimento dell’urna di San Padre Pio dalla chiesa inferiore alla chiesa di Santa Maria delle Grazie.

Comunicato Stampa – Per opportunità pastorali, considerate le difficoltà evidenziate dai fedeli pellegrini in questi ultimi anni, e in taluni casi l’impossibilità, di raggiungere nel periodo invernale il luogo dove attualmente è venerata la preziosa reliquia del corpo di San Pio, a causa delle frequenti avverse condizioni meteorologiche, in accordo con l’arcivescovo diocesano mons. Michele Castoro, con il ministro provinciale fr. Maurizio Placentino, ottenuto il dovuto nulla osta dalla Congregazione delle Cause dei Santi, i Frati Minori Cappuccini di San Giovanni Rotondo comunicano che, a partire da quest’anno, dall’ultima domenica di novembre fino alla quinta di Quaresima, l’insigne reliquia sarà traslata presso la cripta del santuario di Santa Maria delle Grazie.
Pertanto dal 26 novembre prossimo il corpo di San Pio sarà esposto alla pubblica venerazione, sempre all’interno di un’urna di vetro, nel luogo che lo ha custodito per 42 anni e sarà riportato nella chiesa inferiore a lui intitolata il 18 marzo 2018.

Molti sono certi della gioia di San Pio nell’essere allontanato da quella chiesa, dove troppi hanno rilevato molti segni e simboli massonici che avrebbero, si dice, fatto rabbrividire di orrore il buon santo. Forse la Madonna delle Grazie gli ha concesso un’altra grazia…!