“Lo sceicco si converte a Cristo”. La Notizia che sta facendo il giro del mondo.

Pellegrinaggio-alla-Mecca-16

“Sono contento di tutto ciò che Dio può fare per me , perché la verità della Bibbia mi ha portato sulla strada giusta . ” Lo afferma un principe reale del Kuwait , che sarebbe diventato un credente in Gesù Cristo e in un file audio postato con  il suo nome , dice che sarà ucciso a causa di questa registrazione che è stata fatta , in cui parla della sua conversione ; crede fermamente che Gesù Cristo esiste e che presto si incontreranno faccia a faccia .

La notizia arriva da fonti mediorientali , secondo cui al- haqiqa un canale cristiana televisione satellitare in lingua araba che trasmette programmi religiosi cristiani , ha messo in circolazione un file audio attribuito a un principe del Kuwait identificato come Abdullah al – Sabah . La famiglia regnante al- Sabah sono in piccolo stato ricco di petrolio . E il nome di Abdullah ( servo di Dio ) è un nome appare spesso nell’albero genealogico della famiglia degli emiri .

Come riportato dal giornalista Marco Tosatti, su Vatican Insider, Abdullah, nel file audio, ha detto: “In primo luogo, sono pienamente d’accordo con la diffusione di questo file audio, e dichiaro che se sarò ucciso a causa di questa registrazione, Andrò con Gesù Cristo per stare con lui per l’eternità” Dimostrando di sapere che cosa è, secondo la dottrina cristiana, il destino di un martire per la fede. Il canale televisivo ha detto che Abdullah fà parte della famiglia regnante, e recentemente ha rinunciato alla fede nell’Islam per convertirsi  al cristianesimo, senza specificare però, in quale confessione. Il principe ha detto, dopo aver dichiarato il suo nome: “Sono contento di tutto ciò che può darmi la fede in Cristo, perché la verità della Bibbia mi ha riportato sulla strada giusta.”

Nel file audio, Abdullah rivisita la cosiddetta ‘primavera araba’ e parla di gruppi islamici che stanno vincendo le elezioni in Egitto, e dichiara: “Le comunità musulmane hanno sempre voluto andare all’attacco in diverse parti del mondo, ma Dio ha protetto il mondo, e ancora lo protegge. È per questo che abbiamo visto di recente il disaccordo tra i diversi gruppi islamici  che sono ora in lotta tra di loro . Essi saranno ulteriormente divisi in frazioni successive. “Mohabat News, un sito cristiano iraniano che sta monitorando da vicino la situazione delle minoranze cristiane in Medio Oriente, e ha monitorato la dichiarazione di Abdullah divulgando questa notizia che brevemente ha fatto la sua comparsa negli elenchi di agenzie in arabo, e in una agenzia di stato iraniana. Alcuni siti web indipendenti di orientamento sciita hanno però preso posizione contro la notizia, e hanno citato un principe kuwaitiano, AZBI al-Sabah, che dice: “. Non c’è nessuno con quel nome nella famiglia reale kuwaitiana” E infatti, il nome di Abdullah non appare nella lista dei quindici membri della famiglia reale al potere nel piccolo ma  ricco paese, non risulta infatti: che da parte dello sceicco, ne della Principessa Nijirah al-Sabah, che ha dato la sua testimonianza al Congresso degli Stati Uniti con il nome di “Nurse Nariyah” parlando della difficile situazione umanitaria  nel loro paese dopo l’invasione da parte dell’Iraq  di Saddam Hussein prima della guerra del Golfo. Ma non si esclude che tra i rami di parentela, ci sia camuffato il nome annunciato, dell’eccellente convertito.

Che naturalmente si vuole coprire per non incoraggiare altre conversioni al cristianesimo, soprattutto se a convertirsi sono personaggi influenti e importanti come lo sceicco.