L’ignoranza e il pregiudizio mi fanno soffrire più della sclerosi multipla.

Il pregiudizio è una vera malattia. «Tanti evitano il mio ristorante» 

Il pregiudizio è una vera malattia. «Tanti evitano il mio ristorante»

Ci sembra davvero vergognoso dover commentare una simile notizia ma purtroppo la realtà alcune volte supera di gran lunga la fantasia . La protagonista del nostro racconto è Germana proprietaria di una attività commerciale bar pizzeria a cui è stata riscontrata la sclerosi multipla, è da quel momento il suo locale si sta pian piano svuotando, infatti i clienti abituali saputo della malattia della proprietaria del locale evitano di frequentarlo per paura di chissà che cosa? Infatti non stiamo parlando di lebbra o di altre malattie tipo l’ebola dove il rischio  di contagio è molto alto.

Germana Locatelli sta combattendo la sua battaglia contro la sclerosi multipla. A Monte Marenzo ha un bar-pizzeria, ma i clienti progressivamente se ne vanno

La sclerosi multipla non è una malattia infettiva. Chi ne è affetto non può contagiare nessun altro, nemmeno se lavora nella cucina di un ristorante e maneggia ingredienti e pietanze di ogni genere. Se però non se ne conoscono le caratteristiche o addirittura inizia a circolare voci del tutto infondate sulla possibile trasmissione della malattia, allora il rischio è che questo esercizio perda clienti, per una paura che non ha ragione d’essere.

A Monte Marenzo, questo non è più un rischio, ma un dato di fatto. Germana Locatelli, che con la sorella Romina ha scelto una manciata di anni fa di proseguire l’attività di famiglia rilevando il ristorante, pizzeria e bar con annessa edicola in via Colleoni, da dieci anni deve fare i conti con questa patologia e da qualche mese con questa situazione ancora più antipatica. «Qualche tempo fa era solo un sospetto, che via via è diventato certezza: qualcuno pensa che la mia malattia sia infettiva – afferma Germana – e c’è gente che sceglie di non venire a mangiare qui proprio per questo.

Così, rimboccandosi ancora una volta le maniche, Germana Locatelli ha deciso di reagire in modo costruttivo e, con l’Aism di Como, ha organizzato per lunedì sera un incontro formativo per spiegare in cosa consiste la sclerosi multipla, con un ospite d’eccezione, il comico Omar Fantini.

Cos’è la sclerosi multipla

La sclerosi multipla è una malattia che colpisce il sistema nervoso centrale (S.N.C., che comprende il cervello e il midollo spinale) e si manifesta con la distruzione della mielina (demielinizzazione). La mielina è una proteina che forma una guaina protettiva intorno alle cellule nervose nello stesso modo in cui i fili elettrici sono ricoperti di materiale isolante. Se questa protezione viene distrutta (come accade nella sclerosi multipla), i segnali che viaggiano attraverso le cellule nervose vengono interrotti o danneggiati. Questo causa vari sintomi neurologici a carico di diverse parti del corpo. Questi sintomi possono verificarsi in modo intermittente con periodi di completa remissione oppure possono ripetersi e progredire nel tempo.

Ripetuti danni a diverse aree della mielina che circonda cellule nervose nel cervello e nel midollo spinale, possono eventualmente generare delle cicatrici (dette placche). Perciò il nome di sclerosi multipla vuole significare, dal latino, “molte cicatrici”.