Lele Mora: “Don Mazzi con me ha guadagnato molto”

Lele Mora: "Don Mazzi con me ha guadagnato molto"
Lele Mora e Don Mazzi

In una recente intervista rilasciata a ‘Il Fatto Quotidiano‘ Lele Mora ha parlato del suo rapporto con Don Mazzi e con l’associazione Exodus. Mora rivela di aver fatto guadagnare molto denaro alla comunità e di aver avuto un rapporto molto stretto con il sacerdote prima che la loro amicizia si incrinasse per una divergenza. Ciò nonostante Lele dice di avere ancora grande rispetto e stima per Don Mazzi e di non rimpiangere le precedenti collaborazioni: “Rispetto molto Don Mazzi, è un uomo che ha faticato per costruire Exodus e si è fatto con tanta fatica. E’ una persona che merita tante cose, tante belle cose”.

Le feste di Lele Mora per Exodus e l’aiuto a Don Mazzi

L’ex talent scout della televisione italiana, associato negli ultimi anni alla figura di Fabrizio Corona, ha parlato del rapporto che si è creato tra lui e Don Mazzi negli anni in cui era in carcere: “Lui ha fatto tanto per me, perché mi ha fatto capire cosa voglia dire essere un detenuto, un detenuto già processato ed io ho cercato di fare tanto per lui. Credo di aver organizzato 123 compleanni in due anni. Ho imparato a fargli capire che il suo personaggio poteva fare dei soldi”. Gli viene dunque chiesto se il sacerdote si sia arricchito durante le feste, ma Lele Mora ci tiene a precisare: “Non è che si è arricchito ha raccolto delle offerte per sistemare dei problemi che c’erano nella comunità. Ho dato una mano attraverso i miei amici e ne sono felice”.

Lele Mora fa capire che in due anni lui e don Mazzi hanno organizzato tante feste per celebrare degli avvenimenti e che durante queste occasioni lui ha presentato al sacerdote delle persone importanti per finanziare anche la comunità costruita dal sacerdote. Poi qualcosa si è rotto, il rapporto tra i due si è incrinato ed anche in questo caso Mora suggerisce una possibile causa: “Ho fatto qualcosa che lo ha infastidito io credo di sapere cosa. Dopo di lui sono andato ad aiutare gli ortodossi, perché credo ci sia un Dio solo e non perché non sia cattolico. Il dio solo aiuta tutti cristiani, ortodossi, zoccole e banditi… se poi ho sbagliato vorrà dire che mi farò confessare da lui per ottenere il perdono e spero allora che mi perdoni”.

Luca Scapatello